Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Alta tensione con l'Ucraina. Mosca cattura tre navi nel Mar d' Azov

Kiev annuncia stato di emergenza

A cura di Askanews 26/11/2018

L’Ucraina verso la proclamazione di una legge marziale dopo l'escalation senza precedenti nel mare d'Azov. Domenica tre piccole unità militari ucraine trainate da un rimorchiatore hanno cercato di attraversare lo stretto di Kerch, che divide il Mare di Azov dal Mar Nero. Si tratta di un passaggio strategico, occupato dalle forze russe e che divide in due le zone costiere ucraine. I russi sostengono che il movimento della flottiglia non era stato comunicato alle autorità che gestiscono il traffico navale nello Stretto. La Marina di Mosca è intervenuta, sbarrando la strada agli ucraini: c'è stato lo speronamento del rimorchiatore, poi i russi avrebbero fatto fuoco causando almeno due feriti. Sono comparsi anche cacciabombardieri, finché le motovedette non si sono fermate: i russi le hanno sottoposte a sequestro.
Altre sull'argomento
2019, un anno da paura
2019, un anno da paura
Da Occidente a Oriente senza bussola e punti di riferimento
Scelta giusta (e dietrofront)
Scelta giusta (e dietrofront)
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
ll Governo  adesso gioca la carta Haftar
ll Governo adesso gioca la carta Haftar
Le giravolte della nostra politica estera in Libia
G20 nel nome di Trump
G20 nel nome di Trump
Il triste tramonto del multilateralismo
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.