Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Pera: la prima riforma da fare è quella della Costituzione

Francesco Bei, Repubblica, 27 maggio

Redazione InPiù 28/05/2021

Marcello Pera Marcello Pera Dal suo buen ritiro di Lucca, l’ex presidente del Senato Marcello Pera, intervistato da Francesco Bei su Repubblica del 27 maggio, si rifà vivo con la proposta di un’assemblea costituente per fare le riforme: 75 membri, eletti con la proporzionale, tanti quanti ne contava la commissione Ruini che nel 1946 scrisse la Costituzione. C’è già un governo di larghe intese chiamato da Mattarella proprio per fare le riforme. Che bisogno c’è di eleggere un organismo ad hoc? E’ pessimista sulla possibilità di successo di Draghi? «Non è solo questo. Questo governo proverà a fare, e forse ci riuscirà pure, qualche riforma utile. Ma saranno riforme necessariamente incomplete, perché i veri nodi, come tutti sanno, stanno da un’altra parte». Il problema è la Costituzione? «Prendiamo ad esempio la giustizia. Nelle riforme da fare per ottenere i fondi del piano Recovery si parla di velocizzare i processi, e certamente l’ottima ministra Cartabia farà del suo meglio. Eppure, la Costituzione prevede che “contro le sentenze”, anche quelle su liti banali fra vicini di casa, è sempre ammesso il ricorso in Cassazione, dunque tre gradi di giudizio. Oppure, fra le stesse riforme, si parla di limitare l’appello del pubblico ministero, che però in nome della Costituzione la Corte Costituzionale ha sentenziato impossibile». Altri punti da rivedere? «Ma sono quelli di sempre! Due Camere con uguali poteri, che ostacolano la formazione di un governo quando, come spesso ormai accade, non hanno maggioranze omogenee. Una ventina di repubbliche pressoché onnipotenti, che impediscono al governo di assicurare l’unità nazionale. Un presidente del consiglio che non ha neppure il potere, accordato a ogni sindaco d’Italia, di sostituire un proprio ministro. Posso continuare, se crede…».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.