Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ippolito: Astrazeneca? Nessun vaccino è sicuro al 100%

Margherita De Bac, Corriere della Sera, 9 aprile

Redazione InPiù 09/04/2021

Giuseppe Ippolito Giuseppe Ippolito «Nessun vaccino è sicuro al 100%». Lo ricorda Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto Lazzaro Spallanzani, intervistato da Margherita De Bac per il Corriere della Sera del 9 aprile. Il governo italiano ha raccomandato un uso preferenziale del vaccino AstraZeneca nei soggetti oltre i 60 anni. Per chi è più giovane il vaccino non è sicuro? «La posizione del governo italiano è stata ispirata al principio della massima precauzione. Questi rari eventi trombotici associati a bassi livelli di piastrine si sono verificati soprattutto in persone al di sotto dei 60 anni, perlopiù di sesso femminile: da qui la raccomandazione per un uso preferenziale sopra i 60 anni. Nei soggetti anziani la valutazione tra benefici e rischi è assolutamente maggiore considerando il rischio di sviluppare una malattia grave, la necessità di terapia intensiva e il rischio di morte». Quindi il rischio di non vaccinarsi è maggiore rispetto a quello di vaccinarsi? «Il punto è esattamente questo, e l’Ema lo scrive in neretto nella prima riga del suo comunicato: “Il rapporto complessivo rischio-beneficio rimane positivo”. Nessun medicinale è esente da rischi, e gli anti Covid-19 non fanno eccezione». Qual è esattamente il loro rapporto rischio/beneficio? «Per un'incidenza del Covid simile a quella attuale in Italia, il rischio no-vax è sette volte maggiore al rischio vax per i 20-29enni, 30 volte maggiore per i 30-39enni, 100 volte maggiore per i 40-49enni, 240 volte maggiore per i 50-59enni, 640 volte maggiore per i 60-69enni».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.