Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Conte leader cerchiobottista

FedeltÓ ai valori del M5S ma senza populismo

Paolo Mazzanti 08/06/2021

Conte leader cerchiobottista Conte leader cerchiobottista Nella sua prima intervista da leader del M5S, anche se deve ancora essere eletto dai militanti che in teoria potrebbero bocciarlo, l’ex premier Conte si sforza di dare un colpo al cerchio e uno alla botte. Per arginare la diaspora degli scontenti riafferma la fedeltà ai valori grillini (legalità, ambiente, consultazioni della base, persino Grillo riconfermato garante nel nuovo statuto), ma per rassicurare l’area moderata e favorire il dialogo col Pd taglia col populismo (“basta no pregiudiziali”), riconferma l’europeismo che gli ha fatto vincere la lotteria dei 209 miliardi (poi ridotti a 191) del Recovery Plan e strizza l’occhio al centro e alle categorie economiche di commercianti e imprese. Per rassicurare ministri e sottosegretari riafferma lealtà al governo Draghi, ma s’impegna a correggere le scelte che hanno creato “disorientamento” nella base, dal mini condono alle incertezze sulle politiche ambientali fino al recente esautoramento dell’Autorità anticorruzione a favore della Funzione pubblica di Brunetta.
 
La speranza è che la formalizzazione della sua leadership con contorno di direttivi e uffici centrali e territoriali, rilanci il M5S anche in vista delle comunali e tagli le unghie ai molti dissidenti che si stanno organizzando per formare nuovi gruppi, magari con l’aiuto dell’Italia dei Valori che potrebbe prestare il simbolo del gabbiano necessario per fare gruppo al Senato. Resta l’ironia di un movimento nato sulla democrazia diretta e sui “vaffa” che subisce un capo scelto da uno dei fondatori (Grillo), mentre il figlio dell’altro (Casaleggio) se ne va sbattendo la porta protestando per la “violazione delle regole” con la mesta consolazione della mancia da 250 mila euro in cambio dei dati degli iscritti. Così finisce la favola del populismo semplificatore che non ha capito le complessità dell’Italia.
Altre sull'argomento
Quei giochi pericolosi
Quei giochi pericolosi
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Stereotipi
Giustizia, il bastone e la carota di Draghi
Giustizia, il bastone e la carota di Draghi
Verifichiamo di quanto riusciremo a velocizzare i processi
M5S tra dioscuri e triumviri
M5S tra dioscuri e triumviri
Il nuovo statuto rafforza il ruolo del Comitato di garanzia
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.