Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il gasdotto della discordia

Gli Usa minacciano sanzioni contro il Nord Stream 2

Fabrizio Galimberti 25/03/2021

Il gasdotto della discordia Il gasdotto della discordia Le accuse – poco convenzionali – di Joe Biden a Vladimir Putin… Gli scambi tempestosi fra il Segretario di Stato Blinken e il suo omologo cinese nell’incontro ad Anchorage, le sanzioni Usa ad alti papaveri cinesi per l’Uighur… Non sembrano cose confacenti allo ‘sleepy Joe’, come lo chiamava Trump. E qui c’è una possibile spiegazione. Trump incarnava l’America First e conserva un grande ascendente su una metà degli americani (dopotutto, 70 milioni hanno votato per lui). Biden vuol far vedere che quando si tratta di fare la faccia feroce, non è secondo a nessuno, e vuole scalzare Trump dal piedistallo di grande difensore degli interessi americani. Visti in questa prospettiva, gli attacchi tous azimuts sembrano essere ad uso e consumo interni e non dovrebbero avere grandi ripercussioni su scambi e investimenti.
 
È più preoccupante, però, quando fra gli azimuts c’è anche l’Europa. Prendiamo l’annosa questione del gasdotto Nord Stream 2. Antony Blinken ha dichiarato che “è un progetto russo di natura geopolitica, volto a dividere l'Europa e a indebolire la sicurezza energetica europea" e, rincarando la dose: "Qualsiasi entità coinvolta nel gasdotto Nord Stream 2 rischia sanzioni americane e dovrebbe abbandonare immediatamente i lavori". Ora, senza entrare nel merito della questione, si impone un’osservazione di metodo. Mentre è giusto che gli Usa si preoccupino della propria indipendenza energetica, di quella europea non dovrebbero preoccuparsi solo gli europei, che dopotutto sono adulti e vaccinati (beh, non ancora tutti)?
Altre sull'argomento
L'altra battaglia sui vaccini
L'altra battaglia sui vaccini
Per la distribuzione equa tra nord e sud del mondo
La scelta di Letta per il Quirinale
La scelta di Letta per il Quirinale
“Sarei felice se fosse una donna”. E Draghi?
Ue, Conferenza con molti ostacoli
Ue, Conferenza con molti ostacoli
Governi e Parlamento in disaccordo sui partecipanti mentre 12 Stati ...
Rischio inflazione sulla ripresa
Rischio inflazione sulla ripresa
La Fed ha annunciato che tollererà aumenti dei prezzi superiori al 2%
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.