Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Le magnifiche invenzioni

Mara Fortuna, Giunti 2021

Ex libris - Elisabetta Bolondi 07/05/2021

La copertina del libro La copertina del libro Mara Fortuna esordisce nella narrativa con questo bel romanzo dal titolo simbolico, anche per l'uso del termine "magnifiche", come le sorti progressive di Leopardi nella Ginestra. Qui si parla di invenzioni, quelle che uno scienziato francese che vive a capo Posillipo per molti mesi all'anno, costruisce in un laboratorio delle meraviglie. Etienne Marey ha inventato una sorta di macchina fotografica ante litteram, e con l'idea di fermare il movimento, frequenta il Teatro San Carlo, dove è affascinato dalla  potenza fisica e la leggerezza dei salti di un giovanissimo e promettente ballerino classico che fa parte della scuola del teatro. E' Gaetano, un ragazzo poverissimo che viene dal Cavone, uno dei quartieri più miserabili di Napoli. Con lui il fratello più piccolo, apprendista fabbro, Tunino. I due ragazzi vivono in un tugurio con la madre Rachelina, una megera provata dalla vita e dagli stenti, che affida ai due figli la propria sopravvivenza.
 
I due fratelli sono ambiziosi: accolti nella villa di Posillipo dal professore, scoprono mondi nuovi e promettenti. Tunino sogna di volare, costruendo una macchina che imita il volo degli uccelli, mentre Gaetano, divenuto sempre più bravo nella danza, scopre se stesso: è attratto dallo scienziato, e accetta di partire per Parigi, dove ballerà nel grande spettacolo che si sta allestendo nella capitale francese in occasione della Esposizione Universale, il Ballo Excelsior. Anche Tunino raggiunge in treno Parigi, dove spera di entrare nel grande gioco delle innovazioni che stanno rivoluzionando le abitudini degli europei: all'Expo ci saranno espositori da tutto il mondo, e sotto la Tour Eiffel il progresso farà la sua comparsa esplosiva.
 
Il romanzo di Mara Fortuna è ricchissimo di spunti e di personaggi: l'amore, l'omosessualità, l'amicizia, l'ambizione, l'innovazione, le invenzioni della scienza, il rapporto tra fratelli, tra genitori e figli, lo scambio e l'incontro tra classi sociali diverse, tra fortune e opportunità molto varie, in un ambiente che passa dal teatro con la sua magnificenza di costumi, musica e colori, alla miseria insopportabile di intere parti di Napoli, dove la sopravvivenza è per molti un problema di cibo scarso e mancanza di cure. Il progresso che si affaccia timidamente, a Napoli è smentito da tanti episodi molto realistici che l'autrice inserisce nel racconto: la giovane Apollonia, amata da Tunino e dal maestro di musica Philippe, è una lavandaia, una domestica poverissima, che si trova per caso in un ambiente socialmente elevato: ma la malattia inguaribile di suo padre, l'ostilità della famiglia che la vede uscire dai canoni della miseria e della ignoranza, l'amore che prova per i due ragazzi che la desiderano, ne fanno una piccola coraggiosa eroina.
 
Le vicende di Gaetano e Tunino restano al centro della narrazione e offrono uno sguardo largo su quanto è stato lungo e doloroso il percorso che una classe sociale subalterna ha dovuto compiere per riuscire a "volare": un verbo che racchiude in sé una molteplicità di significati, che la prosa ricca e distesa  dell'autrice ha messo in scena con abilità. Il francese si mescola al dialetto napoletano, il mare luccicante davanti a Posillipo illumina il buio dei bassi fatiscenti e maleodoranti, gli abiti femminili sfarzosi, i travestimenti azzardati cercano di esorcizzare la condizione di emarginazione in cui si trovano a vivere la propria diversità i "femminielli". La tecnologia si mescola con i sentimenti e gli affetti, la musica con il teatro: ricchezza e miseria, progresso e degrado, sono la cifra intorno a cui l'autrice racconta due città, due mondi lontani, due culture che pure si avvicinano nel desiderio di bellezza, di felicità, di benessere grazie al promettente nuovo secolo.
Altre sull'argomento
La ruggine del tempo
La ruggine del tempo
Dario Galimberti, LibroMania - 2021
Il libro delle case
Il libro delle case
Andrea Bajani, Feltrinelli - 2021
La lampada del diavolo
La lampada del diavolo
Patrick McGrath, La Nave di Teseo, 2021
Angeli e carnefici
Angeli e carnefici
Cinzia Tani, Rizzoli - 2021
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.