Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Russia, il partito di Putin perde un terzo dei seggi a Mosca

Malgrado l'esclusione di molti candidati di opposizione

A cura di Askanews 09/09/2019

Il partito dominante a Mosca, Russia Unita, principale sostenitore di Vladimir Putin in Parlamento, perde circa un terzo dei seggi nel consiglio comunale a Mosca nelle elezioni che si sono tenute l'8 settembre. Il tutto nonostante siano stati esclusi molti candidati dell'opposizione di Aleksey Navalny, con conseguenti proteste in piazza e l'esortazione agli elettori a votare in modo tattico, preferendo il candidato con le migliori possibilità di sconfiggere Russia Unita. Secondo RIA Novosti, agenzia di stampa vicina al governo, il voto spinto dagli avversari avrebbe contribuito al risultato poco brillante del partito di Putin che mantiene comunque la maggioranza. Quelle che si sono svolte a Mosca sono state tra le elezioni locali più seguite da anni proprio per essere state trasformate dal politico dell'opposizione e dai suoi alleati in un'opportunità per farsi strada contro Russia Unita, in vista delle parlamentari nazionali del 2021.
Altre sull'argomento
Le elezioni in Israele: la “non vittoria” di Bibi
Le elezioni in Israele: la “non vittoria” di Bibi
Molto difficile fare una maggioranza, tra partiti religiosi e partito ...
Mosca amara per Putin
Mosca amara per Putin
Alle elezioni comunali il partito del presidente perde un terzo dei seggi
Totò e Peppino alla conquista di Mosca
Totò e Peppino alla conquista di Mosca
Gli improbabili protagonisti del Russiagate leghista
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.