Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Trump, Macron e May insieme al 75esimo del D-Day

l cimitero statunitense di Colleville-sur-mer

A cura di Askanews 06/06/2019

Settantacinque anni dal D-Day. In Normandia è la giornata clou delle celebrazioni. Presenti alle commemorazioni davanti ai veterani di guerra giunti da ogni parte del mondo il presidente francese Emmanuel Macron, la premier britannica uscente Theresa May e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Macron ha aperto, con un breve discorso, le celebrazioni dello sbarco in Normandia del 6 giugno 1944 che segnò l'inizio della liberazione dell'Europa dall'occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Rivolgendosi alla premier britannica uscente Theresa May, a Ver-sur-mer, Macron - parlando a titolo ''personale'' - ha colto l'occasione per ribadire ''tutta la (sua) amicizia''. ''I leader passano, ma il lavoro che fanno rimane, la forza delle nostre relazioni supera gli alti e bassi del momento''. Al cimitero statunitense di Colleville-sur-mer che sorge a Omaha Beach, ha preso invece la parola Trump per rendere onore ai caduti e anche ai veterani presenti alla cerimonia: ''Voi 170 veterani che siete qui oggi, siete tra i più grandi americani mai esistiti. Siete l'orgoglio e la gloria del nostro Paese, vi ringraziamo dal profondo del cuore''.In programma nella giornata anche l'inaugurazione  del memoriale dei soldati britannici morti in Normandia nell'estate del 1944 a Ver-sur-mer. La premier britannica parteciperà poi con il principe del Galles Carlo e la duchessa di Cornovaglia Camilla a una cerimonia religiosa a Bayeux, la prima città francese liberata.
Altre sull'argomento
Come la Brexit ha distrutto la politica inglese
Come la Brexit ha distrutto la politica inglese
E il nuovo Parlamento europeo si ritrova al proprio interno un gruppo ...
Trump e le manipolazioni del cambio
Trump e le manipolazioni del cambio
Anche il nostro Paese finisce nella lista dei sospetti
Trump e i rischi del bilateralismo
Trump e i rischi del bilateralismo
Rischia di fare proseliti la politica muscolare del presidente Usa
Le mire egemoniche di Pechino preoccupano Washington
Le mire egemoniche di Pechino preoccupano Washington
Il legame sempre pi¨ stretto di Xi Jinping e Putin
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.