Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il Papa non evoca i Rohynga con San Suu Kyi ma chiede rispetto

Discorso del Pontefice a Myanmar

A cura di Askanews 28/11/2017

''Il futuro del Myanmar deve essere la pace, una pace fondata sul rispetto della dignità e dei diritti di ogni membro della società, sul rispetto di ogni gruppo etnico e della sua identità’’. Nel suo discorso in presenza di Aung San Suu Kyi in Myanmar, Papa Francesco non ha evocato direttamente i Rohingya, la minoranza musulmana perseguitata nel paese, ma ha chiesto rispetto per ogni gruppo etnico. Da fine agosto oltre 620mila musulmani della minoranza Rohingya hanno trovato rifugio in Bangladesh, paese dove il pontefice farà tappa dopo la Birmania.
Altre sull'argomento
Contundente
Contundente
Domenica
La paura del futuro
La paura del futuro
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Il Papa in Myanmar alle prese col rebus Rohingya
Il Papa in Myanmar alle prese col rebus Rohingya
Come difendere la minoranza musulmana senza irritare il governo e ...
L'Agenda della settimana
L'Agenda della settimana
Sul tavolo pensioni e reddito di inclusione
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.