Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Generale Masiello: «L'Esercito va potenziato, dobbiamo fare in fretta»

Rinaldo Frignani, Corriere della Sera, 3 maggio

Redazione InPiù 03/05/2024

Carmine Masiello Carmine Masiello «L’Esercito deve essere rivisto sotto diversi profili. Sono cambiati gli scenari, le minacce e, quindi, le esigenze, anche degli altri Paesi Nato. Vanno rivisti soprattutto i principali sistemi d’arma, potenziati gli strumenti, adeguate le strutture e le procedure d’impiego. Bisogna sbrigarsi, perché non sappiamo cosa accadrà. Mentre politica e diplomazia fanno il loro lavoro, noi dobbiamo impegnarci a farci trovare pronti, sperando di non dover mai entrare in azione: l’Italia deve diventare una nazione con una capacità di deterrenza reale e credibile». Il generale di Corpo d’Armata Carmine Masiello, da febbraio Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, lo dice chiaramente in un’intervista rilasciata a Rinaldo Frignani del Corriere della Sera alla vigilia del 163° anniversario della creazione dell’Esercito italiano, avvenuta il 4 maggio 1861. Generale, la guerra in Ucraina cosa ci insegna? «Ha cambiato i paradigmi sul campo: siamo tornati al confronto fra unità meccanizzate e corazzate, all’uso delle artiglierie, carri armati, macchine specializzate per la mobilità e contro-mobilità. Perfino alle trincee. Per noi europei, che veniamo da anni di missioni di pace, è stato dirompente. A ciò si uniscono l’uso massiccio di droni e l’importanza dei nuovi domini, della guerra cibernetica, della disinformazione per orientare le opinioni pubbliche e il morale dei combattenti. Scambiare informazioni con l’Intelligence è fondamentale, bisogna attrezzarsi per i grandi cambiamenti nel modo di combattere». Come? «Tecnologia, addestramento, valori. Saranno i filoni del mio mandato».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Cameron: Zelensky ha il diritto di colpire oltre confine
Cameron: Zelensky ha il diritto di colpire oltre confine
Luigi Ippolito, Corriere della Sera, 13 giugno
Cameron: Zelensky ha il diritto di colpire oltre confine
Cameron: Zelensky ha il diritto di colpire oltre confine
Luigi Ippolito, Corriere della Sera, 13 giugno
Crosetto: «Sbaglia chi parla di armi usate per colpire la Russia»
Crosetto: «Sbaglia chi parla di armi usate per colpire la Russia»
Paola di Caro, Corriere della Sera, 7 giugno 2024
Crosetto: «Sbaglia chi parla di armi usate per colpire la Russia»
Crosetto: «Sbaglia chi parla di armi usate per colpire la Russia»
Paola Di Caro, Corriere della Sera, 7 giugno 2024
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.