Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in riunioni conviviali»

Venanzio Postiglione, Corriere della Sera, 16 luglio 2022

Redazione InPiù 16/07/2022

Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in riunioni conviviali» Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in riunioni conviviali» Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in riunioni conviviali»
Sul «Corriere della Sera» di sabato 16 luglio Venanzio Postiglione intervista la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Presidente Giorgia Meloni, sul Corriere di ieri c’è la sua foto con il cartello «Elezioni subito». Da quanto tempo ce l’aveva pronto? «Dall’inizio della legislatura... Come molti ricorderanno, quasi subito, con i risultati poco chiari, abbiamo detto che sarebbe stato meglio tornare al voto. Temo che la storia ci abbia dato ragione. Noi non chiediamo le elezioni soltanto adesso, per i sondaggi favorevoli: lo diciamo da tempo, quando c’erano altri numeri. Senza una maggioranza coesa a sostenere il governo, arrivano solo compromessi al ribasso e spreco di risorse. Senza riforme. Tre governi diversi e i risultati li vediamo». La guerra, il gas, l’inflazione, il Covid, un Paese molto preoccupato. Perché insiste sul voto subito? Non è meglio avere un governo? «Intanto il governo c’è. Questo racconto per cui si svuotano le istituzioni non è corretto. Nelle democrazie parlamentari c’è sempre un esecutivo in carica fino a quello successivo. Draghi resterebbe fino alle elezioni. Il voto visto come le cavallette delle piaghe... non condivido. Tutti i Paesi del mondo hanno la guerra, la pandemia, ma non si pongono il problema di quando ci sono le elezioni. Non le hanno sospese. Il tema esiste solo in Italia. Le urne non sono buone solo per i giorni di sole. Anzi. Nella tempesta hai bisogno del capitano scelto dall’equipaggio con una rotta e una meta. Basta con l’accanimento terapeutico di questo Parlamento e con i governi che non raggiungono risultati». Draghi appare deciso a lasciare, il presidente Mattarella spinge per un ripensamento. Mercoledì il premier parla alle Camere. Lei cosa prevede? «Questa legislatura ci ha regalato tante sorprese. A fare previsioni si rischiano sempre figuracce. Dubito che la crisi rientrerà. Quando fu votata la fiducia a Draghi dissi in aula: “Ora li vede applaudire ma con il semestre bianco vedrà i dissidenti che salteranno fuori”. In realtà l’orizzonte era la pensione dei parlamentari. Inevitabile che i partiti volessero ricostruirsi una presunta verginità. Prevedibile. Draghi se ne è reso conto. Capisce che i rapporti nella sua maggioranza possono solo peggiorare. E il calo del consenso è un altro aspetto delle sue valutazioni. Poi il premier conosce la situazione economica dell’Italia e quindi i problemi in arrivo, soprattutto per responsabilità dei partiti. Non escludo che si provi a convincerlo in ogni modo o si tenti con altre alchimie. Ma non vedo margini. Sarebbe scandaloso mettere assieme il quarto governo di fila caduto dall’alto solo per far vivacchiare la legislatura. Sarebbe una scelta di gravissima irresponsabilità». 
 
Leggi l'intervista integrale sul sito di InPiù
Altre sull'argomento
Bonomi:
Bonomi: "Noi industriali increduli di fronte alla caduta di Draghi"
Claudia Voltattorni, Corriere della Sera, 29 luglio 2022
Bonomi:
Bonomi: "Noi industriali increduli di fronte alla caduta di Draghi"
Claudia Voltattorni, Corriere della Sera, 29 luglio 2022
Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in riunioni conviviali»
Meloni: «Agli alleati dico: prepariamoci al voto Non perdiamo tempo in ...
Venanzio Postiglione, Corriere della Sera, 16 luglio 2022
Dario Scannapieco:
Dario Scannapieco: "Acqua, serve un piano come per l'energia"
Daniele Manca, Corriere della Sera, 8 luglio 2022
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.