Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Marina Berlusconi: l'Italia sta crescendo, bisogna avere fiducia

Daniele Manca, Corriere della Sera, 13 novembre 2021

Redazione InPiù 13/11/2021

Marina Berlusconi: l'Italia sta crescendo, bisogna avere fiducia Marina Berlusconi: l'Italia sta crescendo, bisogna avere fiducia «Questo momento di grazia del libro scalda il cuore. Non parlo solo da editore e da lettrice, ma da cittadina di questo Paese. Perché, nonostante il virus stia rialzando la testa, è uno dei segnali che autorizzano fiducia e ottimismo in un’Italia che a sua volta vive un momento di grazia». Un’Italia che per lei, immagino, sarebbe ancora più lanciata se al Quirinale salisse Silvio Berlusconi… «Mio padre non ha mai avanzato la sua candidatura, e quindi stiamo ai dati di fatto. Poi, se chiedete a una figlia, cosa pensate che risponda?». La voce di Marina Berlusconi – intervistata da Daniele Manca sul Corriere della Sera del 13 novembre – al telefono dalla Mondadori è ferma. La marcia del governo Draghi la convince e parla di un Paese che «oggi piace e si piace di più». Ma ci tiene a sottolineare che il suo punto di vista è innanzitutto quello di presidente della casa editrice e Fininvest. «Nel 2021 per la Mondadori ci attendiamo una marginalità sensibilmente migliore anche sul 2019 – dice - e, al netto delle acquisizioni, niente debito, anzi, liquidità in cassa. Gli ottimi numeri dei primi nove mesi sono stati appena pubblicati, così come quelli di Mediaset, che in Italia e in Spagna è molto cresciuta per ricavi e utili, prevede un anno record ed è riuscita ad avviare il progetto paneuropeo». Torna sull’ «anno indimenticabile del libro», che nella primavera del 2000 era di fatto a vendite zero, poi ha imboccato una ripresa stupefacente e chiuderà un 2021 in fortissimo aumento. Un risultato che «premia la strategia Mondadori, sempre più concentrata sul core business. Le aziende stanno investendo e noi anche quest’anno sul libro abbiamo investito parecchio, a partire dall’acquisizione di De Agostini Scuola che l’Antitrust ha appena approvato». Ma Marina Berlusconi va oltre. «Sì, credo che questa nuova primavera del libro rappresenti qualcosa di importante un po’ per tutti. Certo, i numeri vanno pesati, alcune analisi risultano contraddittorie. Però in ogni caso un Paese che legge di più è un Paese che ha più futuro». Ma in questa ripresa del libro anche il governo avrà avuto la sua parte o no? «Gli va dato atto di una saggia politica di incentivi, ma ha contato molto la spinta di editori e librai. L’abitudine alla lettura acquisita nei lock down almeno per ora non si è persa. E poi non è solo questione di dati, ma anche di clima» Clima? «Mi hanno colpito le code al Salone di Torino, il fatto che il libro sia protagonista anche sui social … Ma i motivi di ottimismo, se mi guardo attorno, non riguardano certo solo la lettura». 
 
Leggi l'intervista integrale nel sito di InPiù  
Altre sull'argomento
Enrico Letta: sul Colle un consenso largo, coinvolgere anche Meloni
Enrico Letta: sul Colle un consenso largo, coinvolgere anche Meloni
Venanzio Postiglione, Corriere della Sera, 10 dicembre 2021
Enrico Letta: sul Colle un consenso largo, coinvolgere anche Meloni
Enrico Letta: sul Colle un consenso largo, coinvolgere anche Meloni
Venanzio Postiglione, Corriere della Sera, 10 dicembre 2021
Papandreou: «La sinistra ridarà rispetto al popolo»
Papandreou: «La sinistra ridarà rispetto al popolo»
Paolo Valentino, Corriere della Sera, 1 dicembre
Papandreou: «La sinistra ridarà rispetto al popolo»
Papandreou: «La sinistra ridarà rispetto al popolo»
Paolo Valentino, Corriere della Sera, 1 dicembre
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.