Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Vavassori: intubato e incosciente, cosi' sono tornato alla vita

Giampaolo Visetti, Repubblica, 13 marzo

Redazione InPi¨ 13/03/2020

Un medico in corsia ai tempi del coronavirus Un medico in corsia ai tempi del coronavirus «Quando non sono più riuscito a respirare, ho temuto di non rivedere mia moglie e i nostri quattro figli. Fino a quell’istante avevo curato gli altri attaccati dal coronavirus. Ho visto pazienti morire, conosco la sua aggressività. Così ho pensato che magari il momento del congedo era venuto anche per me». Angelo Vavassori, 53 anni, rianimatore nell’ospedale di Bergamo, racconta a Giampaolo Visetti, che l’ha intervistato per Repubblica, come si precipita nell’incubo Covid-19 e come si torna alla vita. «In poche ore – spiega - sono passato da 15 a 40 respiri al minuto. Non mi entrava più aria nei polmoni e ho quasi perso la vista. Se sono qui lo devo ai miei colleghi medici, eroi non retorici. Nei momenti più duri mi hanno fatto sentire tranquillo. La mia storia, in ore nere, può aiutare molti a non lasciarsi andare». Come ha capito di essere stato contagiato? «Dal 22 febbraio ho curato i primi infettati. Dal 28 il mio reparto di rianimazione è stato riservato a loro. Sabato 29 mi è salita un po’ di febbre, ma sono giorni difficili e anche domenica ho finito il turno a mezzanotte. Lunedì mattina stavo bene, verso sera avevo già 38,9 di febbre». Quando è precipitata la situazione? «Mercoledì 4 marzo mi hanno fatto il tampone, giovedì è stata confermata la positività. La febbre restava attorno 39. La sera ho cominciato a respirare a fatica. In pochi minuti ho perso olfatto e gusto, ci vedevo sempre meno. Per la carenza di ossigeno sono saliti anche mal di testa e dissenteria». Chi l’ha portata in ospedale? «Ho telefonato io, ma non c’era posto. Sapevo di non poter resistere a lungo. Respiravo, ma nei polmoni non entrava più ossigeno».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Kupchan: su Hong Kong la Cina fa il gioco dei falchi Usa
Kupchan: su Hong Kong la Cina fa il gioco dei falchi Usa
Federico Rampini, Repubblica, 29 maggio
Kupchan: su Hong Kong la Cina fa il gioco dei falchi Usa
Kupchan: su Hong Kong la Cina fa il gioco dei falchi Usa
Federico Rampini, Repubblica, 29 maggio
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.