Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Timmermans: l'Europa riparta dal clima. Il mondo ci seguirÓ

Alberto D'Argenio, la Repubblica, 28 novembre

Redazione InPi¨ 29/11/2019

 Timmermans: l'Europa riparta dal clima. Il mondo ci seguirÓ Timmermans: l'Europa riparta dal clima. Il mondo ci seguirÓ L’Europa deve ripartire dal Green New Deal e il mondo la seguirà. Lo afferma Frans Timmermans, numero due della Commissione Ue intervistato da Alberto D’Argenio per la Repubblica del 26 novembre. Da dove inizierà con il Green new deal? «Voglio presentarmi alla conferenza sul clima di Madrid (Cop) con la possibilità di illustrare al mondo quello che faremo in Europa sull’ambiente. Per questo punto a far approvare una Comunicazione nella riunione della Commissione dell’11 dicembre in cui spiegheremo cosa faremo nei primi 100 giorni del nostro mandato e negli anni successivi». Convincerà il resto del pianeta a seguire l’Unione? «La Cop più importante è quella di Glasgow del 2020 e voglio arrivarci con tutte le misure su ambiente e investimenti approvate e dire: questo è il nostro Patto sul clima. Se noi facciamo capire che stiamo diventando leader mondiali dell’economia verde, gli altri ci seguiranno. La Cina quando sente l’Europa compatta ci prende molto sul serio. Sulle batterie siamo arrivati tardi e ora le compriamo fuori, ma se ci muoviamo su idrogeno e 5G e ne diventiamo leader allora sarà il resto del mondo a rincorrerci». Ci sono anche gli Stati Uniti che con Trump negano il cambiamento climatico. «Negli Usa ci saranno le elezioni, fino ad allora dobbiamo avere pazienza. Per ora parlo con i singoli Stati e con le città americane. Però se ci muoviamo subito anche con la Carbon tax e costringiamo canadesi, cinesi e il resto dell’Asia a parlarci, saremo più forti quando Washington tornerà in scena». Quanti soldi stanzierete per la rivoluzione verde? E’ circolata la cifra di 3000 miliardi da qui al 2050. «Non è una somma esagerata, ma prima di poterla confermare devo finire gli studi di impatto. Conto di finanziare la trasformazione verde dell’economia con risorse pubbliche nazionali ed europee, con fondi privati e della Bei. Nessuno ci chiede il costo umano e finanziario del non far nulla: probabilmente sarebbe molto più alto». Che percentuale del bilancio Ue sarà usata per finanziare la riconversione economica? «Ad oggi non siamo nemmeno riusciti a portare la quota verde al 20%. Vogliamo alzarla al 25% del bilancio e al 40% per l’agricoltura. Poi ogni anno spingerò per salire. E starò attento che il resto dei soldi non finisca in politiche che invece inquinano. Ogni proposta sarà controllata e dovrà ricevere il mio bollino verde altrimenti non passerà».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Altro parere
Altro parere
Con gli Agnelli finisce l'era dello Scalfarismo
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
 Timmermans: l'Europa riparta dal clima. Il mondo ci seguirÓ
Timmermans: l'Europa riparta dal clima. Il mondo ci seguirÓ
Alberto D'Argenio, la Repubblica, 28 novembre
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.