Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Colombo: e' tempo di legalizzare le droghe leggere

Liana Milella, Repubblica, 28 ottobre

Redazione InPi¨ 31/10/2019

Gherardo Colombo Gherardo Colombo «Sono convinto che la regolamentazione delle droghe leggere toglierebbe mercati importanti alla criminalità organizzata e gioverebbe alle casse dello Stato». L’ex pm di Mani pulite Gherardo Colombo, espone, in un’intervista a Liana Milella di Repubblica, il suo punto di vista sugli stupefacenti dopo l’omicidio dei Colli Albani a Roma. Perché è favorevole alla legalizzazione delle droghe leggere? «Io le chiedo: perché è libero il commercio di alcol e tabacco e non è invece libero il commercio della marijuana? Ci vorrebbe coerenza, anche alcol e nicotina creano dipendenza, fanno danni enormi, e tuttavia ciascuno di noi può andare a comprare sigarette, vino e superalcolici, questi anche al supermercato. Non capisco il perché della differenza». Forse per la semplice ragione che fumo e alcol sono considerati di uso normale, al contrario della droga, anche quella leggera. «Ma comunque il loro abuso fa male. La criminalizzazione del commercio delle droghe leggere non incide sulla loro diffusione. E crea notevoli pericoli ai ragazzi che per fare uso di queste sostanze utilizzano il commercio clandestino, trasformandosi a volte anche loro in piccoli spacciatori. Mi verrebbe da dire che la criminalizzazione è essa stessa criminogena». Non ha proprio dubbi? «Il problema della diffusione di sostanze nocive andrebbe affrontato non con la minaccia di pene o di sanzioni amministrative, come si verifica per i consumatori di marijuana, ma attraverso un potente investimento educativo, e prima ancora intervenendo sui motivi sociali che spingono i ragazzi ad usare sostanze». Quali sarebbero i vantaggi concreti? «La criminalità che contorna il commercio clandestino subirebbe notevoli ridimensionamenti».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
De Michelis: Venezia va salvata senza farne un monumento
De Michelis: Venezia va salvata senza farne un monumento
Francesco Merlo, Repubblica, 14 novembre
De Michelis: Venezia va salvata senza farne un monumento
De Michelis: Venezia va salvata senza farne un monumento
Francesco Merlo, Repubblica, 14 novembre
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.