Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Baretta: Per le famiglie Ŕ solo l'inizio

Nicola Pini, Avvenire, 17 ottobre

Redazione InPi¨ 18/10/2019

Baretta: Per le famiglie Ŕ solo l'inizio Baretta: Per le famiglie Ŕ solo l'inizio “Sulla famiglia c’è una novità politica molto importante: l’istituzione del fondo unico rappresenta un nuovo approccio, una svolta. E c’è anche una dotazione finanziaria crescente che mostra come l’intenzione di andare avanti su questa strada sia reale”. Intervistato da Nicola Pini per Avvenire del 17 ottobre, Pier Paolo Baretta (Pd), sottosegretario all’Economia, fa il punto sulle nuove misure, a partire dal capitolo natalità. Il cammino per portare al traguardo la manovra non è finito, ma il primo giro di boa è superato e uno dei protagonisti della lunga notte della manovra, Sottosegretario, ci sono circa 600 milioni in più nel 2020 per la famiglia. Nei giorni scorsi si era parlato di un fondo da 2 miliardi. Ci può spiegare? Innanzitutto viene istituito il Fondo assegno unico e servizi per la famiglia. Si tratta della riorganizzazione complessiva di tutte le risorse in un fondo che diventerà pienamente operativo dal 2021 a seguito della legge delega in discussione ora in Parlamento, che ne definirà le modalità di utilizzo. Per il 2020 questo fondo raccoglie 1,3 miliardi, che sono la dotazione per le principali misure destinate a famiglia e natalità già in vigore (come i bonus bebè, nascita, asili nido, ndr), che vengono così rifinanziate e rimarranno. A queste risorse si aggiungono ulteriori 600 milioni. In tutto fanno quasi 2 miliardi. Per il solo 2020 queste risorse vengono ristornate per finanziare gli strumenti attuali, che non possono essere abbandonati all’improvviso. Dal 2021, invece, tutto resterà nel fondo e intanto la somma crescerà: da 600 milioni si passa a 1.044 milioni nel 2021 e 1.244 nel 2022, quando in tutto si potrà quindi contare su oltre 2,5 miliardi. Poi la delega potrà decidere come rafforzare ulteriormente questa cifra. Ad esempio, c’è chi vorrebbe rimettere in gioco gli 80 euro. E i 600 milioni dove vanno? Le misure per gli asili nido assorbiranno circa 200 milioni, il resto andrà ad altre forme di sostegno alla famiglia.
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Baretta: Per le famiglie Ŕ solo l'inizio
Baretta: Per le famiglie Ŕ solo l'inizio
Nicola Pini, Avvenire, 17 ottobre
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.