Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

D'Alema: Erdogan sta bombardando i nostri valori

Francesco Bei, La Stampa, 11 ottobre

Redazione InPi¨ 11/10/2019

Massimo D'Alema Massimo D'Alema «In Siria è in gioco l’autorevolezza delle grandi democrazie e del mondo occidentale. E purtroppo non si può contare sugli americani, che sono nelle mani di una leadership il cui grado di credibilità ormai è vicino allo zero. Questo accresce la responsabilità degli europei». Lo afferma Massimo D’Alema, ex presidente del Consiglio e ministro degli Esteri, che in un’intervista a Francesco Bei della Stampa confessa la sua «vergogna» per come gli occidentali stanno abbandonando al massacro i curdi siriani. Perché li dovremmo aiutare? «Sono stati loro in prima linea contro l’Isis, hanno quindi difeso noi, la nostra sicurezza. Ma rappresentano anche un’esperienza singolare di democrazia, di tolleranza, di eguaglianza tra uomini e donne. Quello che Erdogan vuole cancellare è ciò che di più simile ai nostri valori esiste in quella parte del mondo. Erdogan sta bombardando i nostri valori, non solo i curdi». Il segretario della Nato, Stoltenberg, ha chiesto alla Turchia di agire «con moderazione». «La sua dichiarazione sulla Turchia è imbarazzante. Ho provato vergogna. Ha chiesto una reazione “proporzionata”, un aggettivo che ha senso se un Paese viene aggredito. Ma la Turchia non è stata aggredita da nessuno». Per gli europei i curdi sono difensori della libertà, per i turchi però sono terroristi. «I terroristi sono quelli dell’Isis che la Turchia ha tollerato e di fatto aiutato. Non si può giocare con le parole. I curdi sono quelli che i terroristi li hanno sconfitti sul campo e sono tanto civili che, invece di passarli subito per le armi, li hanno messi in prigione. E hanno chiesto che si potesse organizzare un processo internazionale».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.