Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Farrell: la Brexit ci rende ridicoli

Dacia Maraini, Corriere della Sera, 16 maggio

Redazione InPi¨ 17/05/2019

Joseph Farrell Joseph Farrell Cosa sta succedendo in Inghilterra, Paese che abbiamo sempre preso a modello di saggezza ed equilibrio politico, di stabilità psicologica e grande coraggio? Dacia Maraini l’ha chiesto sul Corriere della Sera a Joe Farrell, stimato studioso della lingua italiana, ironico osservatore del suo Paese. «Per il momento ci stiamo facendo ridere dietro da tutto il mondo», risponde. «Queste liti, queste incertezze, questi equivoci non servono a niente e ci rendono grotteschi». Il Paese è diviso in due, mi sembra di capire, come succede anche da noi: da una parte chi vuole l’Europa unita, capace di opporsi alle grandi potenze mondiali e decisa nei suoi progetti per un futuro comune di pace e di crescita; dall’altra quelli che vogliono sprangare le frontiere, cacciare fuori tutti gli stranieri, battere moneta propria e chiudersi una piccola autarchica libertà. Tu da che da che parte stai? «Cominciamo col dire che la Scozia, assieme con l’Irlanda del Sud e devo dire anche con tutte le grandi città della Gran Bretagna, si è dimostrata la più avanzata e consapevole». Lo dici perché sei scozzese? «No, lo dicono tutte le persone che ragionano. Uscire dall’Europa è la cosa più stupida e masochistica che possiamo fare. Sia dal punto di vista economico che politico che culturale». Mi puoi fare un esempio pratico di queste conseguenze? «Beh per primo il mercato unico non ha fatto che arricchire e aiutare lo sviluppo. Secondo: l’unione doganale, che ha creato una frontiera comune, nel senso che nessuno può contrattare con altre nazioni fuori dall’Unione senza concordarlo e questo crea vantaggi per tutti. Terzo: la Corte di giustizia, il solo modo razionale per combattere le criminalità organizzate che spesso agiscono in un Paese e poi si rifugiano in un altro. Quarto: la questione economica che facilita gli scambi e inoltre permette il controllo del giro di denaro fra i Paesi uniti».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.