Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Orban: non riusciranno a cacciarmi dal Ppe

Robin Alexander e Boris Kalnoky, Repubblica, 4 marzo

Redazione InPi¨ 08/03/2019

Viktor Orban Viktor Orban Viktor Orban respinge l’accusa di antisemitismo, afferma che continuerà la sua polemica campagna contro la Commissione Ue e annuncia il prossimo passo: metterà dei manifesti contro altri politici. Robin Alexander e Boris Kalnoky hanno intervistato per Repubblica il discusso premier ungherese. Abbiamo visto molti manifesti con l’immagine del presidente della commissione Ue Juncker in cui si dice che vuole incoraggiare le migrazioni. Juncker appartiene al Ppe, così come il suo partito. Non è contraddittorio? «Non vedo una contraddizione. Purtroppo, anche qui, il tema delle migrazioni ha acuito le differenze». Il manifesto che mostra Juncker accanto a George Soros ha caratteristiche antisemite. «Ogni nazione porta sulle spalle la propria storia come uno zaino, ma quello che c’è dentro è diverso da nazione a nazione. Queste immagini non ricordano a nessuno l’antisemitismo in Ungheria. E noi non vediamo i nostri compatrioti ebrei come ebrei ma come ungheresi». Soros vive negli Usa e Juncker tra pochi mesi sarà un pensionato. Lei vuole provocare una certa reazione nell’opinione pubblica. «La politica non è un concorso di bellezza e chiariamo cosa c’è in gioco. In queste elezioni è in gioco la politica migratoria. Il prossimo passo sarà mettere sui cartelloni il signor Timmermans». Se verrete espulsi dal Ppe, entrerete in qualche tipo di alleanza con la Lega italiana? «Non mi piacciono le persone che indossano bretelle e cintura allo stesso tempo. Bisogna avere una strategia. Siamo nel Ppe e ci restiamo. Non esiste un piano B».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.