Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Pisapia: col Pd di Zingaretti per una sinistra unita

Stefano Cappellini, Repubblica, 7 marzo

Redazione InPi¨ 08/03/2019

Giuliano Pisapia Giuliano Pisapia A qualche giorno di distanza dalla vittoria di Nicola Zingaretti alle primarie del Pd, l'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, fondatore nel 2017 di Campo progressista, è stato intervistato da Stefano Cappellini di Repubblica. Dove eravamo rimasti? L’abbiamo lasciata che, da leader di Campo progressista, si ritirava dalle elezioni del 2018 dopo mesi di trattative inutili con Pd e Leu. «Eravamo rimasti al 12 dicembre 2017, quando ho rinunciato a un progetto unitario che adesso si sta realizzando. Per quel progetto ho continuato a lavorare, girando per l’Italia e confrontandomi con le tante realtà civiche e progressiste presenti sul territorio». Per quella travagliata rinuncia le hanno incollato l’etichetta dell’indeciso. «Ci voleva più coraggio a lasciare che a continuare. Io volevo unire, allora ha vinto chi voleva dividere e purtroppo i risultati si sono visti con la drammatica sconfitta del marzo scorso». Chi voleva dividere? Renzi? «Non è più il tempo delle polemiche. Bisogna sanare non poche ferite del passato ma è giunto il momento di fare passi avanti. Oggi abbiamo un’altra occasione e possiamo evitare di ripetere gli errori». Con Zingaretti segretario dunque torna in campo? «Zingaretti ha l’obiettivo e il merito di mettere insieme mondi e realtà diverse che hanno voglia di impegnarsi, anche tanti che avevano perso ogni fiducia nella politica». Prodi torna vicino al Pd. Letta riprende la tessera. Si iscrive anche lei? «Spero si affermi un modo di fare politica che superi i confini di una tessera di partito. Una sinistra unitaria deve riuscire a mettere insieme chi è iscritto al Pd e chi non lo è».
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Lessig: il web Ŕ diventato un impero votato al controllo
Lessig: il web Ŕ diventato un impero votato al controllo
Jaime D'Alessandro, Repubblica, 22 marzo
Lessig: il web Ŕ diventato un impero votato al controllo
Lessig: il web Ŕ diventato un impero votato al controllo
Jaime D'Alessandro, Repubblica, 22 marzo
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.