Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Lattanzi: porto i giudici costituzionali nei penitenziari

Giovanni Bianconi, Corriere della Sera, 14 giugno

Redazione InPi¨ 15/06/2018

Giorgio Lattanzi Giorgio Lattanzi «La Costituzione appartiene a tutti, anche ai detenuti, e la dignità umana è uno di quei valori che vanno salvaguardati pure in carcere». Lo afferma il presidente della Corte costituzionale Giorgio Lattanzi che in un’intervista a Giovanni Bianconi del Corriere della Sera annuncia che il «viaggio in Italia» dei giudici costituzionali continuerà nei penitenziari: dopo le suocle, dal prossimo autunno i 14 componenti della Corte (ne manca uno che il Parlamento tarda ad eleggere) andranno fra i detenuti per parlare di diritti e doveri sanciti dalla carta costituzionale. «È la prosecuzione di un’esperienza nata dalla volontà di far uscire la Corte dal palazzo, per incontrare i cittadini e farci conoscere non solo attraverso le sentenze, ma anche personalmente. È un modo per avvicinare l’istituzione al Paese reale e viceversa, molto utile anche a noi». Perché ripartire dal carcere? «Perché è un’altra istituzione collettiva, forse la più distante che si possa immaginare da questo palazzo. Tuttavia non è strano che giudici come noi, che non hanno solo il compito di giudicare le leggi ma sono le “sentinelle” dell’ordinamento costituzionale, vadano tra chi è accusato di aver violato la legge. Credo sia utile dialogare anche con queste persone, non per discettare della “Costituzione più bella del mondo” bensì per ribadire che secondo quella Costituzione la legittima privazione della libertà personale non cancella la tutela dei diritti. Il messaggio è: la Costituzione e la Corte ci sono per tutti, anche per voi».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.