Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

De Gasperi: "Con mio padre quel 18 aprile del '48"

Aldo Cazzullo, Corriere della Sera, 18 aprile

Redazione InPi¨ 20/04/2018

Maria Romana De Gasperi Maria Romana De Gasperi Maria Romana De Gasperi ha davanti un foglietto con un elenco di città italiane. A 95 anni, intervistata da Aldo Cazzullo del Corriere della Sera, ha ricostruito le tappe della campagna elettorale del padre Alcide nell’aprile del 1948. Lei era al suo fianco, come primogenita e come assistente. «Il primo comizio fu a Roma, il 16 febbraio 1948, alla basilica di Massenzio. Poi andammo a Lecce, Taranto, Ancona, Torino, Catanzaro, Cosenza, Brescia, Bologna, Mantova, Varese, Caserta, Frosinone, Cassino, Cagliari, Sassari, Nuoro, Trento, Vicenza, Bolzano, Pescara, Pisa, Imperia, Genova, Savona, Milano, Palermo, Caltanissetta, Enna, Catania. Papà chiuse la campagna venerdì 16 aprile a Napoli, in piazza del Plebiscito». Che ricordo ha del 18 aprile di settant’anni fa? «Andammo a messa in piazza San Pietro. Nulla di solenne. Allora l’immensa chiesa era sempre aperta, non c’erano metal detector; ogni quarto d’ora suonava una campanella e usciva un prete a celebrare davanti a uno dei tanti altari, anche per pochi fedeli. Poi andammo a comprare le paste. Una a testa, come sempre». De Gasperi pensava di vincere? «Sì; ma non così tanto. Commentò: “Mi aspettavo che piovesse, non che grandinasse”». Le testimonianze lo raccontano come il meno entusiasta tra i capi Dc. «È vero. Tutti erano euforici, io tirai fuori le bandiere. Lui invece era preoccupato. Sapeva che avrebbe dovuto fare molto con poco. Ma aveva una grande fiducia nel popolo italiano». Fu una svolta. «Una svolta morale. Gli italiani si sentirono più sicuri. Capirono che potevano lavorare nella fiducia e nella libertà, e ricostruire il Paese».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Lattanzi: porto i giudici costituzionali nei penitenziari
Lattanzi: porto i giudici costituzionali nei penitenziari
Giovanni Bianconi, Corriere della Sera, 14 giugno
Lattanzi: porto i giudici costituzionali nei penitenziari
Lattanzi: porto i giudici costituzionali nei penitenziari
Giovanni Bianconi, Corriere della Sera, 14 giugno
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.