Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Dell'Osso: «Troppe richieste di porto d'armi»

Andrea Pasqualetto, Corriere della Sera, 6 aprile

Redazione InPiù 06/04/2018

Dell'Osso: «Troppe richieste di porto d'armi» Dell'Osso: «Troppe richieste di porto d'armi» Intervistato da Andrea Pasqualetto del Corriere della Sera, Pier Luigi Maria Dell’Osso, Procuratore generale della Repubblica per il distretto facente capo a Brescia, parla delle scene da Far West di mercoledì scorso in Lombardia, dove si sono verificati due duplici omicidi. Cosa sta succedendo a Brescia e Bergamo? «Negli ultimi mesi si sono moltiplicati gli episodi di violenza, anche quella che causa morti. In realtà il fenomeno non riguarda solo il nostro distretto giudiziario. Sarà comunque meglio focalizzare l’attenzione su cause e rimedi per evitare certe derive». Ci stiamo avvicinando all’America più profonda delle stragi isolate? «È difficile rispondere. In ogni caso non siamo l’America e possiamo scongiurare quel pericolo con risposte investigative adeguate e pronte». Uno dei due assassini, appena uscito dal carcere, aveva a disposizione un fucile a pompa e diverse pistole. Com’è possibile? «Ci si dimentica che questa è terra di fabbriche d’armi, le più grandi d’Europa e forse non è poi così difficile procurarsele. Le fabbriche sono evidentemente più che legittime ma non ci si può meravigliare se qualcuno ne ha». Pensa che ci siano troppe armi in circolazione, in Lombardia? «Se siano troppe in senso assoluto è difficile dire. In ogni caso ritengo che le armi detenute o portate, salvo quelle legate allo svolgimento di un lavoro particolarmente rischioso, siano comunque sempre troppe». In Italia crescono le richieste di licenze di porto d’armi di privati cittadini. Cosa ne pensa? «Tutto il male possibile, senza retorica ed esagerazione. Il Far West nasce dove si creano i presupposti. Armarsi non serve alla crescita morale, culturale e sociale della comunità».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
De Gasperi:
De Gasperi: "Con mio padre quel 18 aprile del '48"
Aldo Cazzullo, Corriere della Sera, 18 aprile
De Gasperi:
De Gasperi: "Con mio padre quel 18 aprile del '48"
Aldo Cazzullo, Corriere della Sera, 18 aprile
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.