Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ruini: «I cattolici rischiano l'irrilevanza»

Massimo Franco, Corriere della Sera, 8 febbraio

Redazione InPiù 09/02/2018

Il cardinale Camillo Ruini Il cardinale Camillo Ruini Ammette che l’Italia è meno cattolica di un tempo e in questa «fase politica nuova i cattolici rischiano l’irrilevanza». Intervistato da Massimo Franco sul Corriere della Sera, il cardinale Camillo Ruini, presidente della Cei dal ‘91 al 2007, analizza la sua Italia. Quanto resta di cattolico nell’Italia del 2018? «Difficile fare valutazioni: solo Dio conosce i cuori. Umanamente parlando, di cattolico sembra ci sia meno che una decina di anni fa: in convinzione e in pratica della fede». Che cosa la colpisce in questa campagna elettorale? «L’Italia sta emergendo da un periodo difficile, con poche certezze. Perciò molti italiani sono, comprensibilmente, arrabbiati. I partiti colgono questo stato d’animo e cercano di volgerlo a proprio vantaggio. Vedo polemiche più che proposte». Quale può essere oggi il rapporto tra la politica e il mondo cattolico? «C’è una fase nuova, nella quale i cattolici rischiano di essere sempre meno rilevanti, nonostante il loro grande contributo alla vita sociale. Per evitare questo esito, è indispensabile potenziare le capacità di tradurre la fede in cultura e in azione politica». È contento che la Costituzione sia uscita indenne dal referendum del 4 dicembre 2016? «Farei meglio a non rispondere ma voglio essere sincero, sperando di non essere equivocato. Sono contento che la Costituzione non abbia subito le modifiche sottoposte a referendum, anche per il contesto nel quale venivano a collocarsi. Ciò non significa che la Costituzione non necessiti di aggiornamenti». Come si spiega la vittoria dei «no»? «Forse il fattore più rilevante è stato il rifiuto della prospettiva di un uomo solo al comando».
 
Leggi la recensione completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.