Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Spahn: «All'Europa non serve un bilancio comune»

Paolo Valentino, Corriere della Sera, 29 settembre

Redazione InPiù 29/09/2017

Jens Spahn Jens Spahn «Abbiamo perso la fiducia di molti elettori perché su sicurezza interna, lotta al terrorismo, migrazioni e integrazione, i cittadini nutrono preoccupazioni cui non abbiamo dato risposte soddisfacenti. E’ successo già nel resto d’Europa e ora anche in Germania, con una fuga di voti verso AfD». E' l'analisi del voto tedesco di Jens Spahn, una delle nuove stelle della Cdu, intervistato sul Corriere della Sera da Paolo Valentino. Lei è considerato un politico conservatore. Alcune sue proposte, come quella di vietare il burqa o di una legge sull’Islam, le hanno procurato l’accusa di voler combattere il populismo con il populismo. Come risponde? «E’ irritante. Io mi batto per i valori liberali, i diritti delle donne, per l’uguaglianza di trattamento di ogni minoranza, siano gli omosessuali o altre. La dignità umana per me è un valore intoccabile, europeo, ma in altre culture e regioni non è così. Non si tratta di colore della pelle ma di cultura». Come giudica le proposte del presidente francese Macron per il rilancio dell’Europa? «Un discorso importante, a tutto campo. Trovo interessante l’accento sui temi. Discutiamo troppo di modifiche alle istituzioni, invece che dei problemi». Cosa pensa dell’idea di un bilancio comune dell’eurozona? «L’obiettivo è investire di più nella ricerca, nelle infrastrutture, nella cloud europea. Possiamo farlo nell’ambito dell’attuale bilancio comune o ne abbiamo bisogno di uno nuovo? Bisogna poter reagire in modo flessibile alle crisi: possiamo farlo con l’Esm o con un nuovo strumento? Io credo ci siano ampi margini con il bilancio esistente, già sotto controllo parlamentare».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Castaldi (M5S): Incontrai Assad, la Russia di Putin attore primario
Castaldi (M5S): Incontrai Assad, la Russia di Putin attore primario
Emanuele Buzzi, Corriere della Sera, 17 novembre
Castaldi (M5S): Incontrai Assad, la Russia di Putin attore primario
Castaldi (M5S): Incontrai Assad, la Russia di Putin attore primario
Emanuele Buzzi, Corriere della Sera, 17 novembre
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.