Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Ferguson: «L'immigrazione è il nodo centrale della Brexit»

Luigi Ippolito, Corriere della Sera, 7 settembre

Redazione InPiù 08/09/2017

Niall Ferguson Niall Ferguson Niall Ferguson, docente a Harvard e a Oxford, è lo storico britannico maggiormente in grado di abbracciare con lo sguardo la Brexit, l’Europa e le loro vicissitudini. Polemista a volte controverso, Ferguson ha spiegato la sua visione a Luigi Ippolito, corrispondete da Londra del Corriere della Sera. Si è discusso molto dei piani del governo per bloccare la libera circolazione degli europei. È l’immigrazione il nodo centrale della Brexit? «Certamente, lo era già l’anno scorso e per questo Cameron ha perso il referendum. Loro parlavano dei costi economici, mentre non volevano parlare dell’immigrazione, che era nella testa delle persone. Molta gente in Inghilterra guardava alla crisi dei rifugiati in Europa e pensava: se questi prendono il passaporto tedesco verranno in Gran Bretagna e non saremo in grado di fermarli. Questo era un tema fondamentale per gli elettori, e legittimamente, perché i tedeschi avevano aperto le porte a un vasto afflusso dal mondo musulmano. Se guardavi queste cose dal Regno Unito la reazione era: aspetta un attimo, che succede se arrivano qui? L’immigrazione era la questione chiave». Considera l’immigrazione una minaccia al futuro dell’Europa? «Dal punto di vista di uno Stato nazionale o di una confederazione una frontiera sicura è un requisito di base. Se non puoi controllare il traffico attraverso i tuoi confini perdi una delle caratteristiche distintive di uno Stato, la sovranità. L’ondata migratoria che abbiamo visto nel 2015-16 era grande, ma non abbiamo la garanzia che non ce ne sarà una ancora più grande nel futuro».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Savater: «Madrid applichi la legge»
Savater: «Madrid applichi la legge»
Elisabetta Rosaspina, Corriere della Sera, 22 settembre
Savater: «Madrid applichi la legge»
Savater: «Madrid applichi la legge»
Elisabetta Rosaspina, Corriere della Sera, 22 settembre
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.