Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Oudea: “Italia ha superato crisi sistema bancario”

Alessandro Graziani, Il Sole 24 Ore, 26 luglio

Redazione InPiù 28/07/2017

Oudea: “Italia ha superato crisi sistema bancario” Oudea: “Italia ha superato crisi sistema bancario”  «Per l’Italia la crisi del sistema bancario è superata». A dispensare ottimismo a Alessandro Graziani che lo intervista per il Sole 24 Ore non è un italiano, ma uno dei maggiori banchieri europei: Frédéric Oudea, chief executive officer del colosso bancario francese Société Générale e presidente della Federazione Bancaria Europea. Monsieur Oudea, partiamo dall’Italia. È recente la conclusione dei negoziati con la commissione Ue dei piani di salvataggio per Mps e le due ex popolari venete. In entrambi i casi, pur con procedure diverse, non si è applicato il bail in e lo Stato è dovuto intervenire. Che ne pensa? “Apprezzo molto che il Governo italiano abbia scelto di implementare soluzioni pragmatiche nel risolvere situazioni di fragilità del sistema bancario. Perchè gestire velocemente tali situazioni è l’unico modo per recuperare la fiducia nel sistema, ingrediente fondamentale per permettere alle banche di tornare a finanziare l'economia. Senza questa fiducia le banche non riuscirebbero a raccogliere capitale al prezzo più conveniente, e di conseguenza non potrebbero erogare finanziamenti a tassi adeguati. Se pensiamo a quale era la situazione sei mesi fa, possiamo dire che l'Italia ha affrontato i suoi problemi principali. Da un punto di vista più generale, devo dire che io sono favorevole ad un sistema in cui i contribuenti non debbano essere coinvolti nella risoluzione di banche e ora tutti i Paesi devono essere fedeli alle nuove regole europee, ma è stato importante gestire con rapidità le situazioni residuali di fragilità nel sistema bancario italiano”. A livello globale, per la definizione delle nuove regole di Basilea4 è in atto da mesi un lungo confronto tra Europa e Usa. Crede che il possibile compromesso penalizzi le banche europee? E come valuta l’evoluzione dell'Unione bancaria proprio mentre l’amministrazione Trump pare invece avviata verso una deregulation anche nel settore finanziario? “Il risultato dei negoziati su Basilea 4 non è certo, ma qualunque sarà l’esito l’Europa deve tener presente la necessità di mantenere un adeguato livello di sostegno finanziario all'economia. Teniamo presente che il modo di finanziare l’economia tra i due emisferi è diverso: negli Stati Uniti il mercato dei capitali è più sviluppato e ci sono due agenzie pubbliche per rifinanziare il mercato dei mutui (Freddy Mae e Fanny Mac). È importante che l’Europa si assicuri che le banche europee possano competere ad armi pari con quelle americane”.
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Se la discontinuità è solo evocata
Giochi pericolosi
Giochi pericolosi
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Npl, frattura tra legislatore e tecnici in Europa
Npl, frattura tra legislatore e tecnici in Europa
Ma l'Italia farebbe bene a non gridare al complotto
Unione bancaria e condivisione dei rischi
Unione bancaria e condivisione dei rischi
Il problema dei titoli pubblici nelle banche
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.