Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Cimbri: “L'Italia deve crescere di più”

Nicola Saldutti, Corriere della Sera, 27 luglio

Redazione InPiù 28/07/2017

Cimbri: “L'Italia deve crescere di più” Cimbri: “L'Italia deve crescere di più” «A volte ho la sensazione che si dimentichi di che cosa stiamo parlando; le sofferenze, i crediti deteriorati, sono una cosa molto semplice: persone e aziende che hanno ricevuto un prestito e non lo restituiscono alla banca. Non dimentichiamolo…». Carlo Cimbri, Group Ceo Unipol, spiega a Nicola Saldutti sul Corriere della Sera che, nonostante la situazione del credito, crede nella ripresa che si comincia a vedere: «Ma non dobbiamo accontentarci, l’1,3% è poco per un Paese come il nostro. Siamo la seconda industria manifatturiera d’Europa. Non dobbiamo negoziare spiccioli di flessibilità con Bruxelles, ma ritrovare lo slancio». Partiamo dalla bad bank, tanti ne hanno parlato ma voi l’avete creata in casa… «Sono convinto che il dovere di un amministratore sia valorizzare tutti gli asset di cui dispone. Seguire le politiche adottate dal regolatore europeo sta creando una vera e propria situazione di distorsione sui crediti a rischio…». Distorsione? «C’è un eccesso di offerta, legata alle ristrutturazioni bancarie, e una domanda scarsa. Risultato, i prezzi sono bassissimi. Eppure molti Npl sono assistiti da garanzie reali che hanno valore e il cui recupero è spesso legato ai tempi troppo lunghi della giustizia civile. L’Italia viaggia ad una velocità molto più lenta di Paesi come Francia e Germania. E i tempi sono molto diversi tra Nord e Sud. Questo ha condizionato molto il valore di mercato delle sofferenze. Noi abbiamo valutato che potevamo scegliere una strada diversa. Abbiamo separato la componente Npl da quella “sana” e deciso di gestirne direttamente il recupero».
 
Leggi l’intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Cimbri: “L'Italia deve crescere di più”
Cimbri: “L'Italia deve crescere di più”
Nicola Saldutti, Corriere della Sera, 27 luglio
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.