Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Descalzi: «Energia e istruzione contro l'esodo dall'Africa»

Marco Zatterin, La Stampa, 14 luglio

Redazione InPiù 14/07/2017

Claudio Descalzi Claudio Descalzi «Nessun africano ha voglia di lasciare l’Africa: quando scappano è perché non possono farne a meno, perché hanno problemi esistenziali». Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni, conosce bene il problema dei migranti. Per questo, intervistato su La Stampa da Marco Zatterin, si rammarica di come l’Europa, e non solo, ha concepito le politiche oltre il Mediterraneo e invita a fare un salto di qualità. Come? «Pensando al lungo termine quando si investe. Non solo al profitto immediato, ma alla sostenibilità del business». È un punto di filosofia di impresa che impone una svolta di etica politica e un maggiore orgoglio politico. «Se l’Africa è il continente che cresce di più, e ne abbiamo bisogno, allora l’Europa deve trovare una visione unitaria per aiutare se stessa, sostenendo l’Africa. Se aiuti il tuo interlocutore a diventare più forte, sei più forte anche tu». Cosa non ha funzionato? «È il modello prevalente di sviluppo postcoloniale in Africa che ha mostrato limiti di sostenibilità: è quello che ci ha visti andare, esplorare e sfruttare i campi petroliferi, però esportando tutta la materia prima. Abbiamo lasciato l’Africa senza energia, dunque senza sviluppo e diversificazione industriale». Serve un cambio di passo? «Nel momento in cui estraggo gas, posso scegliere di esportarlo tutto, oppure solo una parte e lasciare il resto nel Paese come investimento per la stabilità». Questa è una delle priorità «per aiutarli a casa loro»? «L’energia è una leva lunga, aiuta l’affermarsi di una cultura industriale e dello sviluppo. Per far rimanere le persone nella propria terra occorre farle studiare e formarle. Un 20% dei fondi vanno destinati ai giovani, 2-3 anni in cui tutti possano seguire una fase di preparazione che li porti ai mestieri che, nel frattempo, vengono creati».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.