Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Matthiae: «Dovremo ricostruire Palmira»

Roberta Scorranese, Corriere della Sera, 29 giugno

Redazione InPiù 30/06/2017

Paolo Matthiae Paolo Matthiae Grande esperto di antichità siriane, l’archeologo Paolo Matthiae è stato lo scopritore della città di Ebla. Intervistato sul Corriere della Sera da Roberta Scorranese, il professore non ha dubbi: «Il sito archeologico di Palmira è stato gravemente danneggiato, ma non polverizzato. E si potrà ricostruire. Anzi, dovremo farlo». Ecco, cominciamo dalla ricostruzione. La vede difficile? «Molto. Anche perché è inutile negarlo: ogni ricostruzione è un business. Chiedetevi perché Dresda venne distrutta in quel modo, con quel metodo. Bisogna riflettere sulle distruzioni: alcune sono studiate ad hoc». Tornando alla Siria, come si mette in salvo il patrimonio archeologico? «Tutti hanno in mente il grande sacrificio dell’archeologo Khaled Al Asaad, martire dell’Isis. Ma vorrei ricordare che il dipartimento di Antichità siriane ha perso tredici funzionari dall’inizio del conflitto. La maggior parte dei musei periferici sono stati svuotati o quasi e, con dei convogli militari o con dei voli speciali, i reperti sono stati portati al sicuro nei bunker della banca centrale di Damasco. Purtroppo molti musei erano già stati in parte depredati». Secondo lei abbiamo realmente capito la furia iconoclasta dell’Isis? «Secondo me ci sono ancora degli equivoci. L’Isis non è, come tanti dicono, contro la cultura, ma è contro la pluralità di culture. Punta a restaurare una ortodossia che non prevede altre vedute. Sbagliamo a definirli, con faciloneria, degli ignoranti. Per contrapporre la nostra visione, bisogna conoscere bene quel mondo».
 
Leggi l'intervista completa sul sito Inpiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Weber: «Stop ai negoziati per la Turchia nella Ue»
Weber: «Stop ai negoziati per la Turchia nella Ue»
Luigi Offeddu, Corriere della Sera, 21 luglio
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.