Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Gina Miller, voglio togliere seggi alla May

Enrico Franceschini, Repubblica, 3 maggio

Redazione InPiù 05/05/2017

Gina Miller, voglio togliere seggi alla May Gina Miller, voglio togliere seggi alla May È forte la tentazione di ribattezzarla “la Macron inglese”. Anche se il suo caso si presta pure a un altro soprannome: “l’Obama britannica”. Di certo c’è che Gina Miller, 52nne donna d’affari, nera, immigrata, l’attivista dei diritti civili che l’autunno scorso ha vinto la causa alla Corte Suprema di Londra per esigere che il Parlamento di Westminster abbia voce in capitolo e voti sulla Brexit, è di nuovo in campo. Per adesso con un movimento, “Best for Britain” (Il meglio per la Gran Bretagna), che mira a fare eleggere il maggior numero possibile di candidati anti-Brexit alle elezioni anticipate indette da Theresa May per il prossimo 8 giugno. Poi, dopo le elezioni, probabilmente con un nuovo partito sullo stile del francese “En Marche”, con lei nei panni di aspirante premier. «Ora no, ma non dico mai», afferma annunciando in un’intervista a Enrico Franceschini su Repubblica, i suoi piani davanti a caffè e croissant in un ristorante a due passi dal parlamento. Perché ha deciso di tornare in campo, signora Miller? «Perché queste elezioni sono come l’ultimo duello nel saloon. Forse è troppo tardi per impedire che le vincano i conservatori, ma sarebbe già importante evitare che la premier May ottenga una maggioranza così ampia da poter fare la Brexit che vuole». Quale è il vostro obiettivo minimo? «May ha ereditato da Cameron una maggioranza di appena 15 seggi. Alcuni sondaggi predicono che l’8 giugno potrebbe ampliarla a 100 seggi. Noi speriamo che non vada oltre 20-30 seggi». 
 
Leggi l'intervista completa sul sito InPiù
Altre sull'argomento
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Oggi hanno detto
Oggi hanno detto
Interviste da non perdere
Grasso: Su Falcone e Borsellino manca ancora un pezzo di verità
Grasso: Su Falcone e Borsellino manca ancora un pezzo di verità
Attilio Bolzoni, Salvo Palazzolo, Repubblica, 18 maggio
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.