Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Tensioni politico-giornalistiche tra FdI e Fi

Dopo l'editoriale di domenica di Feltri contro Tajani

L'Irriverente 03/07/2024

Tensioni politico-giornalistiche tra FdI e Fi Tensioni politico-giornalistiche tra FdI e Fi Deve essere stato uno shock per i forzitalioti leggere domenica sul “loro” Giornale (ma ormai di proprietà degli Angelucci, melonian-salviniani) l’attacco frontale di Vittorio Feltri, dal pulpito dell’editoriale, contro Forza Italia e il segretario e vicepremier Tajani, reo di non aver difeso nel Ppe le ragioni di Meloni e dell’Italia. Feltri, 81 anni, icona dei berlusconiani (ma anche consigliere lombardo meloniano) ha in pratica accusato Tajani di “tradimento” e lo ha invitato a non votare per Von der Leyen all’Europarlamento il 18 luglio se permarra’ l’isolamento di Meloni. Sconcertate e incredule le reazioni dei forzitalioti: qualcuno ha sostenuto che il vecchio Feltri soffra ormai di demenza senile, altri lo hanno accusato di essere disinformato, mentre Tajani ha detto che i suoi maestri sono stati Berlusconi e Montanelli (e già questo deve essere stato un bell’esercizio acrobatico) e dunque non ha bisogno del “padrinato” di Feltri.
 
Feltri, con dovizia di insulti, ha risposto che se ne frega dei giudizi dei forzitalioti che sono dei “poveretti”. La verita’ e’ che l’Europa sta scavando un solco profondo nella maggioranza di governo, con Salvini che accusa i popolari (quindi anche Tajani) di “colpo di Stato” e la Meloni che ha scelto il ruolo di capo dei conservatori su quello di premier italiano. Tajani fa sempre più fatica a rispettare la doppia lealtà: al centrodestra in Italia e al centrosinistra in Europa. Se si aggiungono le dichiarazioni di Marina Berlusconi che teme l’avanzata dei sovranisti in Europa e sui diritti civili si sente piu’ vicina “alla sinistra di buon senso”, le tensioni tra FdI e Fi sembrano destinate ad aumentare. E non e’ un caso che il forzitaliano Mule’ abbia dichiarato che se fosse francese non voterebbe per la Le Pen. Mentre in Italia continua a votare con la Meloni. Ma fino a quando?
 
Altre sull'argomento
La destra e la sovranità europea
La destra e la sovranità europea
Che ne pensano Meloni e Tajani che in Europa vorrebbero l'intesa ...
Le europee e la guerra delle preferenze
Le europee e la guerra delle preferenze
Gli obbiettivi di Meloni, il confronto con Schlein e i timori di Tajani
Sul no alle tasse volano gli stracci
Sul no alle tasse volano gli stracci
Tensione tra Tajani e Giorgetti sempre più esasperato
Altro parere
Altro parere
Teste lucide
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.