Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Meloni deve fare la sua Fiuggi

Le reazioni della premier all'inchiesta di Fanpage

L'Irriverente 01/07/2024

Meloni deve fare la sua Fiuggi Meloni deve fare la sua Fiuggi Di fronte all’inchiesta di Fanpage sugli atteggiamenti fascisti, razzisti e antisemiti che allignano nel movimento giovanile di Fratelli d’Italia, la premier e leader di FdI Meloni ha avuto una reazione contraddittoria: da una parte ha dovuto ringraziare a denti stretti Fanpage che le ha permesso di conoscere il sottofondo melmoso dei suoi fratellini e sorelline e di fare un po’ pulizia (ma come si può credere che  non sapesse nulla?). Dall’altra parte ha accusato il giornalismo “infiltrato” di Fanpage di usare metodi scorretti “da regime” e di aver rivolto solo contro Fdi le sue telecamere e i suoi microfoni nascosti. E si è chiesta, chiamando in causa persino il Capo dello Stato,  che cosa potrebbe venir fuori se lo stesso metodo fosse impiegato anche per indagare su altri partiti e organizzazioni.
 
A parte che Fanpage indago’ anche sulle primarie del Pd in Campania, il ragionamento e’ davvero singolare. Che cosa immagina Meloni? Che nel movimento giovanile del Pd si inneggi nottetempo a Stalin e ai suoi gulag o che i giovani liberaldemocratici calendiani di Azione, col favore delle tenebre celebrino riti segreti in onore di Adam Smith? I radicali di sinistra dicono apertamente come la pensano: dal sostegno ai palestinesi, fino all’elogio delle occupazioni di alloggi popolari sfitti. E’ solo a destra che puo’ esistere, per ragioni storiche, una doppia morale: alla luce del sole sedicenti conservatori e liberali, nel chiuso dei loro circoli neofascisti razzisti e antisemiti. E purtroppo, in questo caso, temiamo che non valga la tesi delle poche mele marce e dunque si debba proprio fare di tutta l’erba…un fascio. A questo punto Meloni dovrebbe fare una sua Fiuggi per definire solennemente l’identità di FdI ed epurarla di coloro (pochi o tanti che siano) che  professano idee devianti, rischiando anche lo scisma e la nascita alla sua destra di una “Rifondazione fascista” che le contenda il voto dei vecchi (e giovani) nostalgici.
 
Altre sull'argomento
Von der Leyen vuole due candidati commissari
Von der Leyen vuole due candidati commissari
Chiederà al governo Meloni di indicarle un uomo e una donna, poi ...
Altro parere
Altro parere
L'assist per i verdi sconfitti alle urne
Il sentiero stretto
Il sentiero stretto
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Von der Leyen confermata col no di Meloni
Von der Leyen confermata col no di Meloni
Il nostro Paese sempre più isolato nella nuova Ue
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.