Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Roma amara per Von der Leyen

Dopo l'intervista da Fazio non ha partecipato alla manifestazione di Fi

L'Irriverente 14/05/2024

Roma amara per Von der Leyen Roma amara per Von der Leyen E’ arrivata per farsi intervistare da Fazio come candidata del Ppe alla successione di se stessa alla presidenza della Commissione Ue e se n’è andata con Licia Ronzulli, vicepresidente del Senato di Fi, che l’ha definita “anatra zoppa”. Non è stata una trasferta fortunata quella romana di domenica e ieri per Ursula von der Leyen, venuta a Roma come “spitzenkandidat” (candidata di vertice) del Ppe alle elezioni europee. Ieri ha avuto una colazione con Tajani e i capigruppo di Fi e un incontro con i giovani della Fondazione De Gasperi presieduta da Angelino Alfano, che ormai è un ex della politica.
 
Ma poi non ha partecipato all’apertura della campagna elettorale di Forza Italia al Salone delle Fontane all’Eur, come tutti si attendevano. E Tajani non l’ha neppure nominata nel suo discorso, fino alla sprezzante definizione di Ronzulli e alla velenosa profezia di Mule’, vicepresidente della Camera di Fi: 5 anni fa lo spitzenkandidat del Ppe era Manfred Weber, ma poi fu scelta Von der Leyen. Sarà che la bionda Ursula ha commesso di recente qualche passo falso, sarà che il socialista Scholz e il liberale Macron non paiono ansiosi di riconfermarle il mandato (il presidente della Commissione lo indicano i governi e poi deve essere votato dall’Europarlamento), sarà che uno dei suoi più accaniti avversari è Salvini (alleato di Fi a Roma), sta di fatto che anche Tajani, tradendo qualche imbarazzo, non la difende più a spada tratta e forse già si prepara a un’alternativa, magari l’attuale presidente dell’Europarlamento Roberta Metsola, che pero’ ha scarsa esperienza di governo ed e’ esponente di un piccolo Paese come Malta. Si vede che anche a Bruxelles come nel Conclave vaticano,  chi entra Papa esce cardinale.
Altre sull'argomento
Il vento di destra terremota Parigi e Berlino
Il vento di destra terremota Parigi e Berlino
Confermata a Bruxelles la maggioranza Ursula, ma l'avanzata di Le Pen ...
La Basilicata resta a destra
La Basilicata resta a destra
E Schlein non metterÓ il nome sul simbolo
Meloni tra Dani e Ursula
Meloni tra Dani e Ursula
Le difficoltÓ della premier in vista delle europee
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.