Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

I ministri e le contestazioni

Il precedente di Churchill contestato nel 1945

Piero Ignazi 10/05/2024

I ministri e le contestazioni I ministri e le contestazioni Nell’Inghilterra del 1945, il vincitore morale della guerra, Winston Churchill, si era presentato alle elezioni immediatamente convocate per eleggere il nuovo parlamento. In un video inserito nel film di Ken Loach, The Spirit of ‘45, si vede Churchill salire su un palchetto di fronte ad un piccola folla. Appena prende la parola parte una salva di fischi. Churchill si ferma interdetto, poi riprende. Di nuovo fischi. Si guarda attorno perplesso e prova a continuare il suo discorso. Un boato di disapprovazione. A quel punto Churchill scende dal palco. Churchill prese atto che non c’era un pubblico simpatetico. E nessuno in Gran Bretagna parlò di censura.
 
Semplicemente, di fronte ad una platea c’è anche il rischio della contestazione,  soprattutto quando ferve una campagna elettorale, come da noi in questi giorni. L’uditorio inglese non aveva bisogno di ascoltare quello che avrebbe detto il leader conservatore: lo sapeva perfettamente e non gli andava per nulla bene. Ogni contestazione porta in sé un seme di intolleranza, e ferisce all’ego di chi parla. Però, chi occupa una carica pubblica non può ritenersi al di sopra di ogni critica, anche veemente. In particolare, se si incontrano dei giovani che, come sempre e in ogni dove, non si preoccupano delle buone maniere ed hanno un bisogno intrinseco di autoaffermazione. La ministra Eugenia Roccella, da consumata politica qual è, ha colto la palla al balzo della rumorosa contestazione al convegno sulla natalità per conquistare visibilità. Basta scorrere i titoli di tanti giornali per capire quanto la sua ritirata sia stata mediaticamente efficace. In effetti, è più redditizio fare le vittime piuttosto che cercare di tener testa a un uditorio irrequieto. 
Altre sull'argomento
Altro parere
Altro parere
Tre indizi per capire quando nel processo mediatico scatta l'ora del ...
Contundente
Contundente
Contestazione
Altro parere
Altro parere
La difesa dei valori
Il diritto di parola
Il diritto di parola
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.