Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La Meloni erede del MSI

…un partito fuori dall'arco costituzionale

L'Irriverente 26/04/2024

La Meloni erede del MSI La Meloni erede del MSI l presidente Mattarella ha detto una parola, oltre che condivisibile, anche definitiva sulla questione che ha arroventato il clima politico nella settimana più difficile, da sempre, per la destra: quella che va dal 25 aprile al primo maggio. Purtroppo è prevedibile che nessun appello porterà la presidente Meloni a dichiararsi anti-fascista. Potrebbe, forse, superare le sue convinzioni ideologiche e rinunciare al consenso delle frange nostalgiche del duce. Ma difficilmente rinuncerà alla chiave politica del suo successo e cioè la diversità rispetto agli altri partiti. Meloni non è erede del fascismo, ma di quel Msi escluso, per decenni, dall’arco costituzionale.
 
Rovesciando lo stigma che  giustamente gli avevano inflitto i partiti artefici della Costituzione, la premier riafferma le radici di una sua identità. Peraltro, tatticamente confermata collocandosi da sola all’opposizione del governo di unità nazionale guidato da Draghi. Anche in questo caso, uno splendido isolamento ammantato di coerenza e di motivazioni politiche, ma sostanzialmente volto a riaffermare la propria diversità. Mostrarsi diversi e distanti dal potere è una tattica che in Italia paga, al di là dei progetti politici, anche su posizioni estreme come il secessionismo o il “vaffa”. Non si può dimenticare per ultimo l’ingloriosa fine che toccò al povero Fini, il post-fascista che abiurò e finì cacciato da Berlusconi.
Altre sull'argomento
Il difficile gioco di Meloni in Europa
Il difficile gioco di Meloni in Europa
Per Giorgia sarà quasi impossibile votare Von der Leyen alla luce del sole
Le radici nostalgiche dei fratellini
Le radici nostalgiche dei fratellini
Lo scandalo sugli atteggiamenti fascisti del movimento giovanile di Fdi
Primo sì al premierato (col buco)
Primo sì al premierato (col buco)
E oggi la Camera dovrebbe votare l'autonomia differenziata
Altro parere
Altro parere
Quei democratici a targhe alterne
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.