Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Se per Meloni la Rai c'est moi

La gaffe della premier sul caso Scurati

Piero Ignazi 24/04/2024

Se per Meloni la Rai c'est moi Se per Meloni la Rai c'est moi Curioso che non sia stata sottolineata la clamorosa gaffe di Giorgia Meloni insita nel messaggio che ha fatto circolare sul caso Scurati. In molti si sono soffermati sulle sue falsità (un minuto di intervento mentre erano quattro) e volgarità (il compenso che, come Meloni sa benissimo, molti autori fanno gestire da agenzie specializzate proprio per evitare di perder tempo in queste contrattazioni). Tra l’altro, su quest’ultimo aspetto, chissà quanto è stato riconosciuto ad una direttrice d’orchestra improvvisamente portata all’empireo della fama artistica , Beatrice Venezi, per il programma sulle donne in musica “Voci fuori dal coro” commissionato con adeguato tempismo da Radio tre…
 
Il punto dolente dell’irruzione meloniana sulla censura all’autore di M sta nella ratio di tale intervento. Per quale mai motivo il capo del governo interviene per motivare e difendere una decisione, si suppone autonoma, del servizio pubblico radiotelevisivo? Evidentemente perché si identifica in toto con la Rai, e la considera cosa sua.  Per questo si chiede indignata come sia possibile che, con i soldi pubblici, uno possa permettersi di criticare il Presidente del Consiglio. Un delitto di lesa maestà. La Rai c’est moi. Sembravano passati i tempi del Fanfani iroso che cacciò Dario Fo e Franca Rame dallo show del sabato sera, o dell’editto bulgaro di Berlusconi contro Biagi e Santoro. Invece no.   
Altre sull'argomento
Il difficile gioco di Meloni in Europa
Il difficile gioco di Meloni in Europa
Per Giorgia sarÓ quasi impossibile votare Von der Leyen alla luce del sole
Le radici nostalgiche dei fratellini
Le radici nostalgiche dei fratellini
Lo scandalo sugli atteggiamenti fascisti del movimento giovanile di Fdi
Primo sý al premierato (col buco)
Primo sý al premierato (col buco)
E oggi la Camera dovrebbe votare l'autonomia differenziata
Altro parere
Altro parere
Quei democratici a targhe alterne
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.