Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L' alluvione della spesa pubblica

La Premier Meloni dovrebbe chiarire la rotta della finanza pubblica

Paolo Mazzanti 05/04/2024

L' alluvione della spesa pubblica  L' alluvione della spesa pubblica Il professor Walter Ricciardi, uno dei maggiori esperti di sanità pubblica, ha stimato che servirebbero 57 miliardi l’anno di maggiore spesa sanitaria per avvicinarci ai valori della sanità francese e invertire il declino della nostra salute pubblica, afflitta dalle liste d’attesa e dall’esodo del personale di ospedali e asl. E’ una cifra rilevantissima, che si aggiunge alle altre necessità di spesa pubblica: 15-16 miliardi solo per prorogare nel 2025 il taglio del cuneo fiscale e l’accorpamento delle prime due aliquote Irpef varate quest’anno; 15-20 miliardi per aumentare la spesa per la Difesa e avvicinarci al 2% del Pil richiesto dalla Nato che vorrebbe anche un fondo da 100 miliardi per l’Ucraina, e via elencando.
 
Poi ci sono le promesse elettorali della destra: ridurre le tasse al ceto medio (chi guadagna attorno a 50 mila euro) come chiede Fdi;  portare la flat tax al 15% per gli autonomi da 85 mila a 100 mila euro di reddito, come chiede la Lega, e aumentare a mille euro dagli attuali 614 le pensioni minime, come chiede Fi. Insomma, in vista del Def e della finanziaria 2025, sul povero ministro dell’Economia Giorgetti si sta abbattendo uno tsunami di richieste di decine di miliardi. Lui ha già messo le mani avanti dicendo che col nuovo patto di stabilità ci beccheremo sicuramente un procedimento per deficit eccessivo (quest’anno siamo al 7,2% anche per il superbonus) e dovremo tirare la cinghia. Ma non sarebbe il caso che si esca dall’equivoco e sia la Premier Meloni a parlare chiaro al Paese e dire che cosa possiamo fare e che cosa non possiamo permetterci?
Altre sull'argomento
Per l'Italia previsioni Ue in chiaroscuro
Per l'Italia previsioni Ue in chiaroscuro
Cresce il Pil, ma il debito aumenta più delle stime del Def
Lo schiaffo cinese
Lo schiaffo cinese
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
L'Ocse chiede all'Italia un grande aggiustamento di bilancio
L'Ocse chiede all'Italia un grande aggiustamento di bilancio
E' finita l'epoca dei teorici del debito pubblico come pasto gratis
Macron, Crosetto e il problema della deterrenza
Macron, Crosetto e il problema della deterrenza
Dichiarazioni e smentite sul possibile invio di truppe in Ucraina
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.