Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La baruffa (chiozzotta) sul terzo mandato

“Zaia non è eterno” sibila il ministro Ciriani di Fdi

Paolo Mazzanti 16/02/2024

La baruffa (chiozzotta) sul terzo mandato La baruffa (chiozzotta) sul terzo mandato “Nessuno è eterno, nemmeno Zaia” che ha 55 anni e a sentire l’augurio del ministro dei Rapporti per il Parlamento Ciriani (Fdi) si sarà scaramanticamente palpeggiato i cosiddetti. Sta di fatto che si arroventa lo scontro sul terzo mandato dei presidenti di Regione tra Fdi, che aspira a conquistare il Veneto nel 2025 soffiandolo a Luca Zaia, e la Lega che non vuole mollare la Serenissima e chiede il terzo mandato per Zaia. Non aiuta il fatto che nel decreto sull’accorpamento delle elezioni amministrative con le europee dell’8-9 giugno, in discussione in questi giorni al Parlamento, sia stato consentito un terzo mandato per i sindaci dei Comuni fino a 15 mila abitanti e sia stato abolito ogni vincolo per quelli fino a 5 mila.
 
“I sindaci dei Comuni fino a 15mila abitanti si possono candidare per il terzo mandato, quelli dei comuni fino a 5mila per mandati illimitati - ha tuonato il vicesegretario della Lega Crippa - Perche’ allora il presidente di regione e il sindaco di un comune sopra i 15mila abitanti non possono? Qual è la ratio?". In effetti la “ratio” sfugge, perche’ discrimina tra i cittadini: quelli dei piccoli Comuni potranno tenersi il sindaco a vita (del sindaco), quelli medi per 15 anni, quelli grandi e le Regioni solo per 10. “Se Fdi continua a ragionare così - ha concluso Crippa - la vedo dura sul terzo mandato". L’unica logica sembra puramente di potere: alle politiche del 2022 Fdi ha più che doppiato la Lega in Veneto: 32% a 14% e ora vuol passare all’incasso, visto che non controlla nessuna delle grandi Regioni del Nord: in Lombardia e’ stato appena riconfermato il leghista Fontana e in Piemonte e’ stato riconfermato il candidato alle elezioni di giugno il forzista uscente Cirio. Quindi Meloni pretende ad ogni costo la Serenissima per il fido senatore Luca De Carlo da Calalzo di Cadore. La baruffa (chiozzotta) continua.
Altre sull'argomento
I dolori del Doge Zaia
I dolori del Doge Zaia
Bocciato il terzo mandato, Salvini vorrebbe mandarlo a Bruxelles
Contundente
Contundente
Ricetta
I difetti del terzo mandato
I difetti del terzo mandato
Sarebbe meglio consentire a sindaci e governatori di candidarsi alle ...
Le scosse telluriche del terzo mandato
Le scosse telluriche del terzo mandato
Nonostante la bocciatura al Senato fibrillano centrodestra e centrosinistra
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.