Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

L'errore del tribuno Sumahoro

Le polemiche per le inchieste sui familiari dell'onorevole sindacalista dei migranti

L'Irriverente 28/11/2022

L'errore del tribuno Sumahoro L'errore del tribuno Sumahoro Alluvionati dalle polemiche su Abubakar Sumahoro, il tribuno dei migranti eletto deputato con Sinistra e Verdi di Fratoianni e Bonelli, rischia di sfuggirci il vero errore dell’onorevole di colore. Che non è quello di non essersi accorto dell’inchiesta giudiziaria per presunte truffe e malversazioni sulle cooperative gestite dalla suocera e dalla moglie per accogliere i migranti, che in vent’anni avrebbero amministrato una sessantina di milioni, quasi tutti pubblici. Non è neppure quello di avere una moglie e una suocera, difetto che accomuna gran parte degli italiani (e forse è per questo che la premier Meloni, pur avendo un compagno e una figlia, non si è sposata).
 
Non è neppure quello di essersi fregiato del suo ruolo di “icona” nera per farsi eleggere: anche la super-icona globale dei neri, Martin Luther King, aveva i suoi scheletrucci nell’armadio. Il vero errore di Sumahoro emerge dalla biografia della moglie soprannominata “lady Gucci” per la passione per i vestiti e le borse griffate, che a 25 anni, esule dal Ruanda, divento’ collaboratrice di Palazzo Chigi come assistente dell’on. Michelini, inviato speciale dell’allora governo Berlusconi per l’Africa. “Era positivo per noi - ha ricordato Michelini in questi giorni - avere in delegazione una giovane africana molto preparata. Ricordo che durante una visita in Ruanda venne accolta con affetto dal primo ministro di cui mi disse di essere nipote”. Pensando ad altre presunte nipoti che hanno animato le nostre cronache politiche e giudiziarie, abbiamo capito il vero errore di Sumahoro: ha sbagliato partito.
 
Altre sull'argomento
La regola di cambiar regole
La regola di cambiar regole
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Una classe dirigente neutrale
Una classe dirigente neutrale
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
I migranti e l'intesa possibile
I migranti e l'intesa possibile
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Migranti, che può fare l'Europa
Migranti, che può fare l'Europa
Frontiere, ricollocamenti nella Ue e accordi con i Paesi africani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.