Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Conte non ha capito che è all'opposizione

I grillini parlano come se fossero ancora al governo

L'Irriverente 30/09/2022

Conte non ha capito che è all'opposizione Conte non ha capito che è all'opposizione “Proteggeremo il reddito di cittadinanza, realizzeremo il salario minimo, ci batteremo per attuare la nostra agenda sociale a difesa dei più deboli”: forse inebriati per l’insperato recupero, soprattutto al Sud, Giuseppe Conte e i suoi seguaci grillini parlano come se fossero ancora al governo e toccasse a loro realizzare il programma presentato agli elettori. Invece, nonostante il recupero in zona Cesarini, le elezioni le hanno perse (hanno  più che dimezzato i voti rispetto al 2018) e saranno all’opposizione del governo di centrodestra della Meloni.
 
Quindi non tocca a loro “proteggere”, “realizzare”, “battersi” e via promettendo, ma semmai controllare e contrastare ciò che faranno il governo e la maggioranza di destra, che vogliono abolire o ridimensionare il reddito di cittadinanza, non hanno tra le priorità il salario minimo e invece dell’agenda sociale dispongono di una ricca agenda fiscale e previdenziale. Ma c’è una spiegazione per questo strabismo: nel 2018 Conte è entrato in politica varcando direttamente il portone di Palazzo Chigi ed è stato sempre al governo o in maggioranza. Per lui l’opposizione è solo un’espressione geografica, come l’Antartide o l’Isola di Tonga.
 
Altre sull'argomento
Falsi percettori del reddito ed evasori
Falsi percettori del reddito ed evasori
Scandalo per chi “ruba” 500 euro al mese, ma non per chi non paga le tasse
Altro parere
Altro parere
Magia: la corrente diventa "onda"
L'idiosincrasia della destra per il Mes
L'idiosincrasia della destra per il Mes
La maggioranza ha detto che non intende utilizzare i prestiti ...
Il reato non è tutto
Il reato non è tutto
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.