Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Attenti all'algoritmo

Il "rischio digitale" in un libro dei Flick, padre e figlia

Giancarlo Santalmassi 04/08/2022

Attenti all'algoritmo Attenti all'algoritmo Non dovremmo farci "distrarre" troppo dalla questione ambientale, diventata centrale perché si è passati dalle bombe d'acqua alla siccità, col Po ridotto a un insignificante rigagnolo, e ai morti sulla Marmolada. Perché c'è un'altra terribile insidia: terribile perché si è insinuata in noi subdolamente, come una assuefazione, per osmosi, cioè senza che ce ne accorgessimo. Infatti siamo disarmati di fronte alle derive imposte dalla civiltà digitale, anche per l'entusiasmo che proviamo di fronte alle comodità che induce (mi riferisco all'e-mail). La rivoluzione digitale che Ursula von der Leyen ha inserito nell'agenda prioritaria dell'Unione Europea, non è priva di rischi. Il timore è che le tecnologie scavalchino e sostituiscano la persona anche nelle funzioni più connaturate alla sua identità e alla sua coscienza catapultandoci in un mondo in cui i concetti di etica e responsabilità nelle loro diverse declinazioni sociali, giuridiche e politiche, perderanno significato.
 
Ci si deve dunque interrogare su come organizzare l'economia, il lavoro e la comunicazione, il ventaglio dei diritti e dei doveri inderogabili del cittadino. Tutto questo è esplicitato in un libro che vi consigliamo per l'estate e dall'insolito titolo "L'algoritmo d'oro e la torre di Babele" (edizioni Baldini e Castoldi - 18 euro). Libro che si impegna a suggerire consapevolezza che programmare l'algoritmo sul passato serve per elaborare le regole del futuro. Autori Giovanni Maria Flick, e sua figlia Caterina. L'uno, delle tante funzioni pubbliche ricoperte, basterà dire che è stato presidente della Corte Costituzionale. Dell'altra che, dopo molti incarichi, dal 2021 è dirigente dell'ufficio affari legali dell'Agid, l'agenzia per l'Italia Digitale.
TAG: digitaleia
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.