Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Meloni chiede lo stop alla cessione di Ita

E Rampelli accusa le multinazionali di ôvoler fare la spesa a casa nostraö

L'Irriverente 03/08/2022

Meloni chiede lo stop alla cessione di Ita Meloni chiede lo stop alla cessione di Ita Questa campagna elettorale sembra il giorno della marmotta. Siamo condannati a rivivere sempre le stesse promesse e polemiche: flat tax, aumento delle pensioni minime, dentiere gratis per tutti. E non poteva mancare Alitalia, nella nuova versione Ita. Meloni ha intimato a Draghi di non procedere alla vendita di Ita per la quale sono in competizione la cordata italo-svizzera-tedesca Msc-Lufthansa e quella franco-americana Certares-Air France-Delta. E Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera di Fdi ha detto papale papale che loro non hanno alcuna intenzione di cederla: “Perché dovremmo regalarla ai tedeschi? I nostri gioielli di famiglia devono essere gestiti con sapienza per produrre dividendi per lo Stato”. E pazienza se Alitalia, nelle sue varie trasfigurazioni, sia costata allo Stato, cioè a tutti noi, una dozzina di miliardi, altro che dividendi.
 
Ma Rampelli insiste: ”La stella polare del nostro governo sarà non consentire che con la scusa del libero mercato, altri soggetti vengano a fare la spesa a casa nostra”. È la vecchia polemica sovranista contro le multinazionali, che sarebbero predatori senza scrupoli, pronte ad arraffare i nostri gioielli, salvo andarsene a gambe levate dopo averli spolpati. Sfugge completamente a Fdi la realtà delle multinazionali, che nel nostro Paese sono 15.700, cioè lo 0,4% delle imprese, occupano l’8,7% degli addetti, realizzano il 19,3% del fatturato globale, il 26% della ricerca e il 32% dell’export. E sono in crescita costante. Altro che predatori senza scrupoli. La verità è che senza le multinazionali, l’Italia scenderebbe nella serie B o C dei Paesi industriali. Prima lo capiscono, Meloni, Rampelli e i loro alleati, meglio sarà per tutti.
Altre sull'argomento
Le promesse da 100 miliardi del centrodestra
Le promesse da 100 miliardi del centrodestra
Flat tax, Quota 41, pensioni minime a mille euro, taglio del cuneo e ...
Un quadro pi¨ chiaro
Un quadro pi¨ chiaro
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.