Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Omicron costringerà Mattarella a restare?

L'acuirsi della pandemia potrebbe portare alla conferma del Capo dello Stato

Paolo Mazzanti 29/11/2021

Sergio Mattarella Sergio Mattarella La variante Omicron del Covid, che pare due volte più contagiosa della Delta, rischia di provocare una "vittima" eccellente: Mattarella, che potrebbe essere costretto ad accettare il bis nonostante la sua totale contrarietà, anche per far restare Draghi a Palazzo Chigi. Sono molti i politici (ultimo il sottosegretario Tabacci) che gli chiedono il "sacrificio" per non compromettere la lotta al virus ancora minaccioso e la ripresa economica: tra febbraio e marzo, in particolare, dovremmo concordare con l'Ue la prima tranche dei miliardi del Pnrr, dopo l'anticipo di 25 miliardi ottenuto in agosto. E' molto forte il rischio che con l'elezione di un nuovo Capo dello Stato si apra una fase di incertezza politica che potrebbe compromettere la lotta al virus. L'esempio della Germania è preoccupante: dalle elezioni del 16 settembre i tedeschi attendono il nuovo governo Scholz e questo ha creato una pericolosa paralisi. La Merkel, ancora Cancelliera, avrebbe voluto misure più severe, fino al lockdown generale per due settimane, ma la nuova maggioranza socialisti-verdi-liberali si è opposta e la Germania è oggi uno dei Paesi più colpiti dalla quarta ondata e dalla nuova variante.
 
In sintesi, oggi un vuoto di potere, che potrebbe prolungarsi per settimane o mesi in caso di elezioni anticipate, sarebbe pericolosissimo. L'allarme aumenterà quando il governo dovrà molto probabilmente decretare la prosecuzione dello stato di emergenza che scade il 31 dicembre. Alcuni partiti, in primis il Pd (che non ha un candidato per il Colle) avranno buon gioco nel premere su Mattarella perché accetti il bis in modo da sbrigare la "pratica Quirinale" alla prima votazione senza riflessi negativi sul governo. I deputati piddini Zanda e Parrini stanno addirittura lavorando a una proposta di legge costituzionale per escludere la rielezione ed abolire il semestre bianco, come Mattarella ha chiesto indirettamente due volte ricordando i predecessori Segni e Leone che avevano proposto questa riforma. Può sembrare contraddittorio che per convincere Mattarella ad accettare il bis si proponga di abolirlo per il futuro. Ma non lo è. Poiché una delle preoccupazioni di Mattarella è che due rielezioni di fila (la sua dopo quella di Napolitano) creino un precedente per il futuro, i due piddini vogliono rassicurarlo: accetta il bis, caro Sergio, e ti assicuriamo che sarà l'ultima volta.
Altre sull'argomento
Pazza idea: Draghi al Colle, Mattarella a Chigi
Pazza idea: Draghi al Colle, Mattarella a Chigi
Una soluzione “estrema“ che potrebbe mettere tutti d'accordo
Il rischio del derby Quirinale
Il rischio del derby Quirinale
Domani ci potrebbe essere la gara tra due candidati contrapposti
L'intesa che serve
L'intesa che serve
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
 Contundente
Contundente
Pane e acqua
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.