Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il messaggio ambiguo dell'astensione

Indice di disaffezione degli elettori ma anche di stabilità del sistema

Paolo Mazzanti 05/10/2021

Il messaggio ambiguo dell'astensione Il messaggio ambiguo dell'astensione Dei 12 milioni di cittadini chiamati alle urne per le amministrative hanno votato poco più della metà, con astensioni molto elevate nelle grandi città. Diversi politici, a cominciare da Salvini, hanno fatto autocritica per non essere riusciti a mobilitare l’elettorato, sottintendendo che l’astensione ha colpito soprattutto i loro candidati, di non eccelsa qualità. In effetti, l’astensione può essere interpretata come disaffezione degli elettori per un’offerta politica scadente, che non vale il disturbo di recarsi al seggio. Può aver giocato anche la pandemia e la volontà di molti di non rischiare un “contagio da cabina elettorale”.
 
Ma l’astensione può essere vista anche come un segnale di stabilità politica, il messaggio che in fondo, che vinca uno o l’altro dei candidati in lizza, non cambia poi molto nella vita di noi cittadini. Per questo democrazie solide, come quella americana, hanno tassi di astensione tradizionalmente elevati, mentre sono le dittature che si vantano di percentuali di elettori “bulgare”. Ciò detto, è bene che i politici valutino i risultati anche alla luce dell’astensione, e non traggano giudizi affrettati. Renzi vinse col 41% le europee del 2014 con un’astensione elevata e pensò di avere in mano l’Italia. Poi alle politiche del 2018, con un’affluenza di 20 punti più elevata, il suo Pd precipitò al 18%. Quindi oggi i vincitori non esultino e gli sconfitti non si abbattano troppo. E tutti comincino a pensare a come migliorare la propria offerta politica per le prossime elezioni.
Altre sull'argomento
  Partiti, tecnocrazia e disaffezione
Partiti, tecnocrazia e disaffezione
Il governo tecnico di Draghi spegne il conflitto politico e favorisce ...
Se non c'è da scegliere
Se non c'è da scegliere
…il voto è meno attrattivo
Altro parere
Altro parere
La prova del nove del Quirinale
Un silenzio tutto da capire
Un silenzio tutto da capire
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.