Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Berlusconi in mostra coi suoi laudatores

Da venerdý scorso a Milano un'esposizione ôimmersivaô sull'ex Cavaliere imprenditore

L'Irriverente 23/09/2021

Berlusconi in mostra coi suoi laudatores Berlusconi in mostra coi suoi laudatores E’ fuorviante fin nel titolo la mostra “Piano B, il Cavaliere del lavoro” dedicata al Berlusconi imprenditore (dal 1956 al 1993, cioè prima della discesa in campo del ‘94) che si è aperta venerdì scorso a Milano all’Hotel Enterprise di corso Sempione 91 (biglietto 12 euro). Il Cavaliere del Lavoro Silvio Berlusconi, infatti, non è più Cavaliere perché si è “autosospeso” dall’onorificenza nel marzo 2014, prima che il presidente della Repubblica fosse costretto a revocargliela per indegnità a causa della condanna definitiva per evasione fiscale e truffa allo Stato. La mostra, viaggio immersivo di un’ora e 10 minuti con immagini a 360 gradi curata da Giuseppe Frangi, si può dunque leggere come un’ esaltazione delle innegabili doti di Berlusconi, grande imbonitore, seduttore e scopritore di mercati “sommersi“: i quartieri giardino negli anni Sessanta e Settanta; la tv commerciale negli Ottanta; la politica moderata nei Novanta, dopo il crollo del pentapartito sotto i colpi di Tangentopoli.
 
Ma è anche e forse soprattutto un omaggio alla fede cieca e incrollabile dei suoi innumerevoli “clientes” e “laudatores”, che continuano a incensarlo e omettono ogni riferimento alle origini opache della sua fortuna e ai suoi molti processi (due ancora in corso), spesso conclusi nell’ambiguità delle prescrizioni, perché “temi già ampiamente trattati dalle Procure”, e amen. Così vanno le cose nella nostra povera Italia: il pregiudicato Berlusconi, tessera della P2 n.1816, che si considera perseguitato dalle Procure della Repubblica, aspira ora a diventare Presidente di questa stessa Repubblica, nonostante gli 85 anni e i molti malanni, ultimo il Covid e le sue conseguenze. Sognando il Quirinale, cerca un’impossibile pubblica riabilitazione, di cui questa mostra, curiosa celebrazione di un vivente, è solo un tragicomico tassello.
 
Altre sull'argomento
 Alitalia addio
Alitalia addio
Questa sera l'ultimo volo della gloriosa e sventurata compagnia di bandiera
Contundente
Lo Stato e le crepe pi¨ larghe
Lo Stato e le crepe pi¨ larghe
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.