Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Conte tra Grillo e il Comitato di Garanzia

Prende forma la nuova governance del Movimento, mentre il Garante tira a sinistra

Paolo Mazzanti 14/09/2021

Conte tra Grillo e il Comitato di Garanzia Conte tra Grillo e il Comitato di Garanzia Può darsi che, come si vocifera, il presidente del M5S Giuseppe Conte intenda collocare il Movimento al centro dello schieramento politico, cioè a destra del Pd, per farne una forza moderata, più attenta agli interessi del settore produttivo. Fosse così, l’ex premier che ha denunciato una certa stanchezza, dovrà moltiplicare gli sforzi, perché dovrà vedersela anche con il Garante Beppe Grillo, che dal suo blog continua a “tirare” a sinistra: qualche settimana fa ha spezzato una lancia a favore del salario minimo, evoluzione del reddito di cittadinanza, e nei giorni scorsi ha chiesto ai grillini di firmare a favore del referendum per la legalizzazione della cannabis, non proprio proposte “moderate”.
 
Giovedì 16, poi, i centomila militanti dovranno eleggere il Comitato di Garanzia che secondo il nuovo statuto potrebbe diventare il vero “regolo” della vita del Movimento. Formato da 3 membri, avrà compiti consultivi del Garante sull’interpretazione corretta dello statuto e dei “valori identitari”, fungerà da appello per i procedimenti di espulsione e, udite udite, potrà proporre ai militanti, su richiesta del Garante, la sfiducia del Capo politico, cioè di Conte. Se i militanti ratificheranno la sfiducia, i militanti eleggeranno un nuovo Capo politico; se la bocceranno, a decadere sarà il Comitato di Garanzia che andrà rinnovato. Tra i candidati al Comitato, indicati da Grillo, figurano Di Maio, Fico e la Raggi. Se, come probabile, saranno loro tre gli eletti, il Comitato potrebbe diventare un vero contropotere rispetto a Conte, che dovrà sudare sette camicie per tentare di tenere unito il Movimento.
Altre sull'argomento
Contundente
Contundente
Baciamano
La maggioranza delle spinte contrapposte
La maggioranza delle spinte contrapposte
Letta vorrebbe estromettere la Lega, Renzi i Cinquestelle
Le toghe e la doppia verità
Le toghe e la doppia verità
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Quei giochi pericolosi
Quei giochi pericolosi
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.