Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Sanremo non si lamenti del Covid

Senza pubblico torna alle sue origini radiofoniche

Giancarlo Santalmassi 02/03/2021

Sanremo non si lamenti del Covid Sanremo non si lamenti del Covid Comincerò con una frase fatta ma vera: il festival della canzone italiana al teatro Ariston di Sanremo che comincia stasera è da 70 anni lo specchio degli italiani. Al quale festival il Covid 19 non farà alcun danno (checché si lamenti Amadeus). Una volta era solo radiofonico, riservato ad autori soltanto italiani: due serate, cominciava di lunedì e mercoledì finiva. Le canzoni erano 20, selezionate tra 240 brani: 10 erano trasmesse la prima sera, 10 la seconda e la terza si proclamava la vincitrice. Poi fino al sabato venivano ritrasmesse dalla Rai, gli italiani le fischiettavano, e la domenica finalmente ognuno le cantava. L’orchestra era diretta da Cinico Angelini, le star erano Nilla Pizzi (vinse le prime due edizioni del 1951 e 1952 con “Grazie dei fior” e “Vola colomba”) e poi il duo Fasano o il trio Lescano, Achille Togliani o Flo Sandons e Natalino Otto. Il presentatore era Nunzio Filogamo che cominciava sempre con un tormentone che suonava così: “Miei cari amici vicini e lontani...”.
 
Poiché la trasmissione aveva un grande successo, se ne impadronì la tv. E qui cominciarono i guai perché la durata (ah, la piaga dello share e degli ascolti...) passò da tre giorni fino a sei. Ma a Sanremo c’è stato un padre della rivoluzione canora (ma era il Paese che stava cambiando): Domenico Modugno, che si rivelò nel 1958 con ‘Volare’ più nota come ‘Nel blu dipinto di blu’, divenuta la canzone più eseguita nel mondo. Diventò col tempo anche una manifestazione un po’ trash. Adesso è la politica il vero trash. Allora, come dicevo, Amadeus non si lamenti del Covid: perché a teatro vuoto (si era pensato a fare di una nave il campo di concentramento degli spettatori) in fondo Sanremo si riappropria della sua misura originale: la pura colonna sonora della Nazione.
Altre sull'argomento
 A San Remo trionf˛ la ôfine del maschioô
A San Remo trionf˛ la ôfine del maschioô
Il Festival si conferma specchio e anticipazione dei tempi
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.