Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

La ristrutturazione della politica

Il governo Draghi spinge verso una riorganizzazione ôalla tedescaö

Paolo Mazzanti 25/02/2021

La ristrutturazione della politica La ristrutturazione della politica Molti hanno detto che il governo Draghi spingerà il sistema politico ad una profonda ristrutturazione. Alcuni effetti li abbiamo già visti: la clamorosa svolta europeista della Lega e la rottura dell’unità del centrodestra; la spaccatura dei grillini sulla fiducia a Draghi tra governisti e radicali; un avvio di  unificazione dei partitini di centro, già definiti “draghini”: Renzi, Bonino, Calenda, Tabacci... Non sarà facile, ma dalla sconfitta dei populisti di sinistra e dei sovranisti di destra potrebbe uscire un sistema politico più stabile, basato su tre forze europeiste e due opposizioni, molto simile a quello tedesco: un centrodestra liberal-popolare (Fi-Lega simili alla Cdu-Csu), un centrosinistra socialdemocratico-ecologista (Pd-M5S come Spd e i Verdi) e un centro liberal-riformista (come la Fpd) a fare da ago della bilancia, con un’opposizione sovranista a destra (da noi Fratelli d’Italia, in Germania AfD) e un’opposizione populista a sinistra (da noi i ribelli grillini più Sinistra italiana, in Germania i populisti-marxisti di Linke).
 
Sarebbe esattamente lo schema tedesco, cui il “tedesco” Draghi (secondo la definizione dell’on. altoatesina Unterberger) sta aprendo la strada. Ai partiti spetta il compito di tradurre in pratica questo schema, unendosi in compagini più coese e stabili ed aggiornando identità e programmi. E completando l’opera con una legge elettorale alla tedesca (proporzionale con scelta di metà dei parlamentari in collegi uninominali e con sbarramento al 5%) e con la sfiducia costruttiva (il premier può essere sfiduciato solo indicando un nuovo premier per sostituirlo), per assicurare all’Italia un futuro di maggiore governabilità.
Altre sull'argomento
 L'attacco di Draghi a Erdogan, chiarezza e realpolitik
L'attacco di Draghi a Erdogan, chiarezza e realpolitik
Non Ŕ stata una gaffe, ma il tentativo di riequilibrare la politica ...
Risalire la china (senza liti)
Risalire la china (senza liti)
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Un'uscita faticosa
Un'uscita faticosa
Sintesi degli editoriali dei principali quotidiani
Contundente
Contundente
Dittatore
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.