Versione stampabile Riduci dimensione testo Aumenta dimensione testo

Il ritorno dell'autunno caldo

Le manifestazioni e le devastazioni nelle cittÓ contro le chiusure per il Covid

Giancarlo Santalmassi 27/10/2020

Il ritorno dell'autunno caldo Il ritorno dell'autunno caldo Quanti anni erano che non si parlava di autunno caldo? Non meteorologicamente, ma socialmente (e perciò politicamente). Se in cauda venenum, la fine di questo eterno 2020 lo sarà, avvelenato. Come molti temevano l’autunno caldo è tornato: manifestazioni, scontri, arresti, poliziotti contusi, infiltrazioni di camorristi, estremisti (mancano solo i black block: fino a quando? A Torino tanto per non smentirsi del sessantottismo mai dimenticato, hanno devastato le vetrine di Gucci: ricordate? Lo chiamavano “esproprio proletario”). E questo tipo di autunno è tornato in tutto il paese: Napoli, poi Torino, Milano, e anche Roma. Complice un paese i cui abitanti a questo punto sono arrivati sfiniti. Stremati da un fermo totale (lockdown) in primavera, la popolazione ha netta la sensazione che a questa fase due, che si sapeva avremmo avuto, il governo è sembrato arrivare impreparato, facendosi cogliere di sorpresa.
 
Adesso poi un confuso ritorno a lockdown, incomprensibili ai più perché diversi per categorie, orari, piazze o vie, interni, esterni. Se è consentito immaginarsi un suggerimento da dare all’avvocato del popolo eccone un paio: meno conferenze stampa. Ma soprattutto meno decreti. Non è vero che un Dpcm il giorno toglie il male di torno. Il male di torno semmai - andrebbe detto ai cinque stelle - lo toglierebbero i miliardi del MES. Ma, dicono, sono fondi buoni solo per la sanità. Ebbene guardate i telegiornali in queste sere: vedete solo persone smarrite perché chi lavora nello spettacolo o ristorazione, per esempio, non sa come sopravvivere ai lockdown ‘limitati’ introdotti. Bene: ma se parliamo di sanità, così non ci va di mezzo la salute mentale delle categorie lavoratrici?
Altre sull'argomento
Gestire il Natale non Ŕ banale
Gestire il Natale non Ŕ banale
ů.per il consenso politico
La nostra anarchia di Stato
La nostra anarchia di Stato
Sintesi degli editoriali dei principali editoriali
Agenda della settimana
Agenda della settimana
Giovedý 3 il presidente Conte firma il nuovo Dpcm
La sfida dei vaccini
La sfida dei vaccini
Tra competizione e cooperazione globale
Pubblica un commento
Per inserire un nuovo commento: Scrivi il commento e premi sul pulsante "INVIA".
Dopo l'approvazione, il messaggio sarà reso visibile all'interno del sito.